Salute

Caltanissetta, teatro di beneficenza: Medea in scena con “Vento di Scirocco”

Marcella Sardo

Caltanissetta, teatro di beneficenza: Medea in scena con “Vento di Scirocco”

Dom, 26/01/2020 - 20:10

Condividi su:

Caltanissetta, teatro di beneficenza: Medea in scena con “Vento di Scirocco”

Sabato 8 febbraio 2020 alle ore 20.30, al teatro Margherita di Caltanissetta, la compagnia teatrale Medea alzerà il sipario per uno scopo benefico.

Si chiama “Vento di Scirocco” l’ultima opera teatrale scritta e diretta da Ivan Giumento e il suo debutto l’ha fatto lo scorso ottobre in Belgio davanti a una platea composta dall’Unione Siciliani Emigranti e Famiglie (USEF).

Una commedia in dialetto ambientata in un passato non troppo lontano, in una terra nella quale, proprio come a Caltanissetta, l’economia girava attorno alla miniera e al suo incessante processo estrattivo. Una pagina dura di storia siciliana rivisitata puntando sulla voglia di riscatto e di speranza per un futuro migliore.

I suoi sette personaggi, con il loro intercalare dialettale e i dialoghi familiari, riportano a galla i ricordi personali o i racconti ascoltati tante volte dai genitori o dai nonni. Sentimenti d’amore e d’amicizia, stato di salute e diritti sindacali, benessere economico e ideali civici. Momenti di vita saldamente intrecciati al lavoro in miniera che, inevitabilmente, condizionava l’esistenza dei lavoratori e delle loro famiglie.

Uno spettacolo che ha già riscosso applausi e lacrime di commozione al punto da spingere la compagnia teatrale a voler replicare l’opera abbinandola a una raccolta fondi da destinare all’associazione “Sant’Agata”. L’intero provento della vendita dei biglietti sarà destinato al sostegno di tutte le attività realizzate a favore dei bambini indigenti e delle loro famiglie.

Un’iniziativa condivisa anche dall’Unione Italiana Libero Teatro e dal Comune di Caltanissetta che, oltre al patrocinio, ha messo a disposizione il Teatro Margherita. “Siamo sempre pronti a supportare le associazioni che si spendono per il territorio a sostegno dei cittadini– ha commentato l’assessora alle politiche sociali Cettina Andaloro -. Colgo l’occasione per ringraziare il loro impegno nel cercare di colmare i bisogni basilari delle famiglie soprattutto quando sono presenti i bambini. Il volontariato è un settore indispensabile di cui nessuna società potrebbe fare a meno”.

“Ringrazio la compagnia teatrale Medea per averci voluto donare questa opportunità – ha commentato il parroco di Sant’Agata Padre Sergio Kalizak -. Questo spettacolo è un dono della Provvidenza. I nostri 300 bambini sono dei piccoli Gesù che ci tendono la mano chiedendoci aiuto. Noi li accogliamo nel nostro abbraccio e promettiamo loro un aiuto anche se il nostro sostentamento deriva soltanto da carità e beneficienza. Il Signore, però, non ci ha mai deluso e ci viene incontro nelle forme meno attese offrendoci il suo aiuto. Proprio come in questo caso”.

Il parroco di Sant’Agata e le 20 volontarie, nei locali adiacenti alla storica chiesa cittadina, si prendono amorevolmente cura dei bambini del quartiere fornendo loro beni materiali come vestiario, cibo, materiale scolastico e accessori, ma anche servizi. Attività di doposcuola, corsi di pittura e di ricamo, conviviali e quel supporto indispensabile per garantire l’igiene personale. Progetti che non potrebbero essere realizzati senza la generosità di chi dona prodotti, alimenti, il proprio tempo e le proprie competenze. I corsi di pittura o di ricamo, ad esempio, non sono soltanto “attività ludiche” ma opportunità per far crescere i bambini stimolandoli culturalmente e rendendoli consapevoli delle loro possibilità e potenzialità.

Interpreteranno “Vento di Scirocco, storia d’amore e miniera”: Francesco Capizzi, Liliana Carletta, Daniela Rivela, Sofia Cazzetta, Gaetano Emma, Arcangelo Galanti e Grazia Riggi. Dietro le quinte saranno presenti i collaboratori di produzione Elena Falzone, Giuseppe Emma e Angelo Marchese.

Il costo unico del biglietto è di 7 euro ed è acquistabile in Sagrestia nella chiesa di Sant’Agata in corso Umberto I.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 15)

NECROLOGI