Leandro Janni: “Prendere due grillini con una fava”

0

La popolare espressione “Prendere due piccioni con una fava” sta a significare che sono stati raggiunti due obiettivi con un unico sforzo. Va usata per esaltare la bravura di chi riesce a conseguire, in una sola volta, due risultati favorevoli. L’espressione, probabilmente, deriva da un metodo poco ortodosso usato per cacciare i piccioni, mediante un filo a un’estremità del quale era assicurata una grossa fava secca. Una volta inghiottita l’esca, il volatile non era più in grado di espellerla, come il pesce che abbocca all’amo.

Ciò detto, vado al dunque. Stamani mi reco a scuola con la mia auto. Nella parte alta di viale della Regione, a Caltanissetta, due allegri pedoni si attardano ad attraversare la strada, rischiando di farsi investire. Uno dei due arranca un po’, comunque riesce ad attraversare la via indenne. Un istante dopo, mi rendo conto di chi fossero quei due pedoni: uno il sindaco della Città, Roberto Gambino, l’altro il deputato regionale nonché vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri. Entrambi grillini. Dentro di me penso: e se li avessi investiti? Sarebbe stato davvero grave. Persino clamoroso. Comunque lo ammetto: per un attimo mi è venuta in mente alla popolare espressione: “Prendere due piccioni con una fava”. Ovvero, mutatis mutandis: “Prendere due grillini con una fava.” Un’ultima cosa: i due – Gambino e Cancelleri – stamani, avevano entrambi un’espressione di grande soddisfazione stampata sul volto. Insomma: sembrava ca s’avissiru arricriatu. 

POSCRITTO – Absit iniuria verbis, ovviamente. 

Leandro Janni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here