Viabilità nel nisseno, vertice in provincia per la Mussomeli-San Cataldo

0
Il presidente del consiglio provinciale Michele Mancuso

CALTANISSETTA – Un vertice per verificare la problematica delle condizioni della strada provinciale n. 38 Mussomeli – San Cataldo, alla luce della recente chiusura causata dal verificarsi di cedimenti in due tratti dell’arteria. A convocarlo per lunedì prossimo, alle ore 11 nella sede centrale della Provincia, è stato il presidente del Consiglio provinciale Michele Mancuso, che ha invitato all’incontro il commissario straordinario Damiano Li Vecchi, il dirigente del settore viabilità Angelo Raitano e il geologo dell’ente Salvatore Saia.

“Le preoccupanti condizioni in cui versa la Sp. 38 – spiega Mancuso – ci obbligano a verificare quali reali possibilità di intervento ci sono per ripristinare la transitabilità dell’arteria che, nonostante i lavori effettuati in passato, si è rivelata ancora soggetta a cedimenti allorquando si verificano particolari condizioni meteorologiche, con forti piogge”.

“Sono attualmente in corso – prosegue Mancuso – rilievi tecnici da parte di una ditta specializzata, per verificare la natura dei due cedimenti registratisi nei giorni scorsi: entro venerdì dovremmo conoscere se si è in presenza di cavità apertesi nel sottosuolo, e in che misura, in modo da verificare la tipologia di interventi da eseguire per il recupero dell’arteria: di certo, andranno prese decisioni definitive circa il destino di questa strada, e di conseguenza dei collegamenti che si dovranno e potranno garantire da e per Mussomeli, e quindi l’area del Vallone”.

Attualmente, ricordiamo, la Sp. 38 rimane chiusa nel tratto compreso tra il km. 9,000 (innesto con la Sp. 41 direzione Mappa) e il km. 10,800. Di conseguenza il traffico da e per Mussomeli è stato deviato sulle provinciali n. 41 Montedoro – Raineri Mappa e n. 16 Acquaviva – Mussomeli – Villalba.