Salute

Sicilia, Dossier M5S su sprechi e carrozzoni inutili: sono 163 enti e 6.997 dipendenti

Redazione 2

Sicilia, Dossier M5S su sprechi e carrozzoni inutili: sono 163 enti e 6.997 dipendenti

Gio, 22/07/2021 - 12:51

Condividi su:

Un universo di 163 tra società a partecipazione diretta, enti e organismi strumentali che complessivamente conta 6.997 dipendenti.

È il Gap (Gruppo amministrazione pubblica) della Regione Siciliana, l’insieme di enti e organismi finanziati da Palazzo d’Orleans che garantiscono, o dovrebbero garantire, servizi all’amministrazione regionale. Si tratta di 71 enti strumentali, controllati o partecipati della Regione, come i Consorzi bonifica, 24 organismi strumentali, come l’Irfis, 13 società a partecipazione diretta di Palazzo d’Orleans e 55 organismi in liquidazione (otto società e 47 enti): realtà con bilanci quasi sempre in rosso.

A scattare la fotografia di un sistema di amministrazione parallelo a quello della Regione è stato il deputato del Movimento cinque stele all’Ars, Luigi Sunseri, con un dossier denominato ‘Il lato oscuro della Regione’, che fornisce cifre e dati sugli sprechi delle Partecipate e degli enti regionali. “Un lavoro di un anno – ha affermato Sunseri nel corso di una conferenza stampa in remoto -. Siamo davanti a una seconda porzione di vita della Regione Siciliana: tantissimi enti e società piene di dipendenti e con tantissime irregolarità”.

Sunseri ha ricordato che la Sicilia “è la Regione con più enti e società rispetto alle altre in Italia e da qui – ha rimarcato – si determina quella montagna di nomine che permette alla politica di gestire il potere sui territori senza attuare mai la tanto agognata razionalizzazione della spesa”.

Il costo annuo dei soli dipendenti delle Partecipate regionali è pari a 235 milioni di euro. “Un sistema marcio e da scardinare assolutamente – ha continuato Sunseri – e che serve soltanto per distribuire nomine nei vari Cda ai partiti e creare consenso, a danno delle casse della Regione”.

Necrologi di Caltanissetta