Salute

Rassegna Stampa. Nuova Farmacia a Caltanissetta: il TAR deciderà in quale zona aprirla

Lino Lacagnina - La Sicilia

Rassegna Stampa. Nuova Farmacia a Caltanissetta: il TAR deciderà in quale zona aprirla

Ven, 26/02/2021 - 18:00

Condividi su:

Rassegna Stampa. Nuova  Farmacia a Caltanissetta: il TAR deciderà in quale zona aprirla

Continua a restare in sospeso la posizione della Farmacia n. 18 di Caltanissetta (aggiudicata alla Pharmaservices srl) i cui titolari due anni fa hanno avanzato richiesta di apertura in viale Stefano Candura 7, ottenendo però il parere di “improcedibilità” da parte dell’Asp e trovando l’opposizione di due farmacie della zona (Eufrate che ha sede lungo lo stesso viale Candura, al civico 20 e Amico con sede in via Napoleone Colajanni n. 76).

La vicenda è all’esame della Terza Sezione del Tar a cui recentemente la Pharmaservices si è rivolta per chiedere l’annullamento della deliberazione del direttore dell’Asp con la quale è stata comunicata la improcedibilità dell’istanza avanzata dai farmacisti assegnatari (Stefania Maria Faraci e Giuseppe Mattina) per ottenere l’autorizzazione all’esercizio dell’attività nella parte iniziale del viale Candura, in prossimità della rotatoria Bloy.

Nel prendere atto della costituzione in giudizio della stessa Azienda sanitaria, del Comune di Caltanissetta (che nel bando emanato per l’apertura di due nuove farmacie in città – la n. 18 e la n. 19, quest’ultima già operativa in viale Monaco – indicava pure le zone dove era possibile avviare le attività in questione), dell’Assessorato regionale della Salute, e dei titolari delle farmacie Eufrate e Amico, il Tar ha chiesto all’Assessorato regionale Territorio e Ambiente di nominare un “verificatore” che potesse fornire una relazione dettagliata sull’ingarbugliata vicenda.

La scelta, formalizzata il 10 gennaio dello scorso anno, è caduta sull’ing. Pietro Alfredo Scaffidi Abbate, al quale è stato chiesto di accertare se la richiesta avanzata dalla Pharmaservices per l’ubicazione nei locali di viale Candura 7 può essere accolta o se piuttosto la Farmacia n. 18 deve collocarsi nella stesso viale Candura ma nel tratto compreso tra la fine del quartiere San Luca e il bivio Minichelli. Poiché nella seduta di martedì scorso, non risultava ancora depositata la relazione del “verificatore”, il Tar ha fissato una nuova udienza per il prossimo 30 marzo.