Caltanissetta, San Pietro: sabato un musical per la festa del Protettore

0

Sabato sera si concluderà il tradizionale “Giugno Pietrino” della Parrocchia San Pietro con un musical dedicato all’omonimo Santo.

Una manifestazione volutamente programmata per concludersi con gioiosi canti e una rappresentazione che sintetizzerà il messaggio del Protettore.

Quello di quest’anno è un appuntamento veramente speciale per la parrocchia. Il 29 giugno si celebrerà l’anniversario dell’ordinazione sacerdotale sia del parroco sia del vice parroco. In entrambi i casi si tratta di una “cifra tonda” poiché Don Rino dello Spedale Alongi festeggerà i 10 anni di sacerdozio mentre Padre Giuseppe Alessi è stato consacrato ben 30 anni.

Gli appuntamenti inizieranno alle 19 con la celebrazione eucaristica alla quale parteciperanno le Confraternite e le Associazioni di Calascibetta.

Al termine della messa partirà dalla chiesa una processione che si svilupperà nelle vie Paolo VI, viale Trieste, via De Cosmi, via Brancati, via Martoglio, via De Amici, discesa di via Croce, via Dalmazia, viale Trieste, piazza Giovanni XXIII, via Paolo VI. Durante la processione presterà servizio il corpo bandistico “Sicilia in Musica”.

Alle ore 21.30 si apriranno le porte dell’anfiteatro adiacente alla parrocchia per accogliere chi desidererà vivere questo momento di festa.

Il Musical ha ottenuto il patrocinio dello SPRAR ed è stato organizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Etnos, l’associazione culturale Metanoeite e l’ASD Scarpette Rosse.

Lo spettacolo “Tu sei Pietro”, di Ivano Cereda e Michele Guagenti è stato realizzato con la partecipazione di Giorgio Villa.

I testi e le musiche sono stati scritti da Pasquale D’Argenio, le coreografie realizzate da Francesca Gallina e la regia è stata affidata a Francesco Daniele Miceli.

Proprio come il progetto editoriale realizzato nel 2018, “Il Messia”, allo spettacolo sono stati invitati a partecipare anche i giovani della parrocchia di San Pietro. Un’opportunità che mira a far comprendere alle nuove generazioni come il messaggio di fede possa essere assimilato, veicolato e trasmesso attraverso differenti forme di comunicazione.

L’ingresso è libero e gratuito.