Mussomeli, l’opposione critica il vice-sindaco per aver disertato l’inaugurazione della dialisi

1

MUSSOMELI La minoranza consiliare, di questi tempi, proprio non “perdona” nessuno nemmeno quando il destinatario delle riflessioni, non ha apparentemente fatto nulla ed essendo lo stesso in silenzio mediatico da qualche tempo. Ed è proprio questo il motivo che l’opposizione contesta al vice-sindaco Misuraca, reo, secondo il loro punto di vista, di sottrarsi agli impegni che lo stesso ritiene di “non di proprio gusto”. L’assenza di Misuraca alla cerimonia di inaugurazione dei locali della dialisi, viene interpretata dalla minoranza consiliare come uno sgarbo fatto sia alla comunità che all’istituzione che lo stesso riveste e ricopre, avendo il vice-sindaco, anche la delega alla Sanità.“Tempori serviendum est” dicevano i latini. ”Bisogna essere servi delle circostanze”, tale doveva rendersi il vice sindaco Filippo Misuraca in occasione dell’inaugurazione del centro dialisi, circostanza di nobile causa da cui non poter prescindere, al di là da presunte illazioni o critiche mosse dai gruppi di minoranza che, a suo dire, l’avrebbero indotto a non partecipare. Naturale sottrarsi alla futilità di certe passerelle, piuttosto deprecabile sottrarsi al dovere di coadiuvare e ringraziare chi si è impegnato per la realizzazione del centro dialisi d’avanguardia! Le ultime dichiarazioni del vice sindaco Misuraca  ci lasciano alquanto perplessi sull’importanza che lo stesso dà al ruolo di Assessore all’Ospedale che ricopre già da oltre un anno; è bene chiarirgli, sinteticamente, che tale ruolo impone l’aggiornamento costante del reale stato del presidio ospedaliero e dei servizi che lo stesso offre al territorio; giacché un presidio ospedaliero deve essere in grado di rispondere al meglio alle esigenze di cura e salute della popolazione locale, ma dovrà soprattutto essere capace di mettersi in rete con gli altri ospedali. L’importante traguardo raggiunto con l’apertura del centro dialisi mussomelese rappresenta evento meritevole di attenzioni da parte di un vice sindaco con delega ai rapporti con l’ospedale. Non ci si può permettere di sottrarsi almeno al dovere di ringraziare pubblicamente  plaudendo l’impegno profuso sia dalla Dirigenza dell’ASP di Caltanissetta che dall’Assessorato Regionale alla Sanità per il risultato raggiunto. Non ci si può altrettanto permettere di schivare, assentandosi dall’incontro di presentazione, l’importante iniziativa promossa dall’ASP in merito allo screening oncologico già effettuato  su un ragguardevole numero di utenti  mussomelesi; l’assenza del vice sindaco, in occasione della presentazione della campagna antitumori, ci ha lasciati a dir poco sgomenti. Riteniamo che, l’impegno inerente alla propria realtà locale sia da prediligere a qualsiasi altra attività esterofila e ove ciò non fosse possibile, riteniamo doveroso consigliare nuovamente al vice sindaco la puntigliosa rivisitazione dei ruoli e dei doveri in seno alla sua carica. In ultimo luogo riteniamo utile che tale monito venga esteso anche al Presidente del Consiglio e ai suoi più stretti Consiglieri comunali, nella speranza che il gioco di squadra giovi sempre e soltanto all’interesse dei cittadini. “

1 COMMENTO

  1. E’ giunto il momento che misuraca dia una svolta ed una volta per sempre dica se in questa maggioranza c’è ancora.
    Tolga le ombre e renda palesi le sue vere intenzioni.
    Non può continuare in questo lungo mutismo che da adito ai membri dell’opposizione di continuare a infierire su questa vicenda.

Comments are closed.