Salute

Caltanissetta, Onde donneinmovimento: “Rabbia e sgomento per la cancellazione del diritto d’aborto”

Redazione 2

Caltanissetta, Onde donneinmovimento: “Rabbia e sgomento per la cancellazione del diritto d’aborto”

Mar, 28/06/2022 - 10:14

Condividi su:

L’Associazione Onde donneinmovimento di Caltanissetta esprime rabbia, sdegno e sgomento per la recente decisione della Suprema Corte degli Stati Uniti che ha di fatto cancellato il diritto all’aborto costituzionalmente sancito dal 1973. La sentenza, frutto delle scellerate nomine di Trump, coinvolgerà direttamente 36 milioni di donne, cioè coloro che risiedono negli Stati a guida repubblicana. La libertà delle donne americane non è più tutelata a livello federale ed è potenzialmente a rischio. C’è da aspettarsi che a breve seguiranno altri provvedimenti liberticidi alcuni dei quali già annunciati (divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso e libero accesso alla contraccezione).

Ancora una volta lo scontro ideologico si compie sul corpo di noi donne, sulla nostra libertà di scelta e di autodeterminazione. Siamo a fianco delle donne americane che manifestano già da alcuni giorni, ci auguriamo che la Vicepresidente Kamala Harris faccia valere il suo ruolo fino in fondo e auspichiamo un pronto intervento del Congresso che riporti la legalità in un Paese le cui ombre hanno oggi superato le luci.

Questa decisione ci riguarda tutte. Anche nei Paesi più avanzati il diritto all’aborto seppure sancito, viene ostacolato in ogni modo. In Italia la legge 194 che è stata fortemente voluta dalle donne, che ha resistito ai colpi dei referendum abrogativi viene di fatto vanificata a causa di una percentuale di obiettori di coscienza prossima al 70%.

Deve essere chiaro che questi provvedimenti liberticidi non limitano gli aborti, impediscono gli aborti legali. Rimane in piedi la catena di aborti clandestini che assicura un “trattamento” umano solo a chi può permetterselo e condanna le donne meno abbienti a sofferenze, menomazioni e rischio di morte.

Onde donneinmovimento invita le associazioni femminili e femministe e tutte le organizzazioni democratiche a dare vita ad una campagna di sostegno in favore delle donne americane e di rifiuto di posizioni retrive e antistoriche che già si affacciano nel nostro Paese.