Salute

San Cataldo. M5S, Pd e Libertà e Partecipazione insieme alle prossime elezioni amministrative.

Redazione 1

San Cataldo. M5S, Pd e Libertà e Partecipazione insieme alle prossime elezioni amministrative.

Gio, 29/07/2021 - 08:08

Condividi su:

SAN CATALDO. “Abbiamo deciso, con chiarezza, di procedere insieme verso le prossime elezioni amministrative”. Ad affermarlo sono stati Dedalo Pignatone del Movimento 5 Stelle, Martina Riggi del Partito Democratico e Romeo Bonsignore di Libertà e Partecipazione.

“È un percorso che già avevamo intrapreso da tempo, convinti che fare politica significhi arricchire le proprie sensibilità con quelle di altre forze politiche, per il bene comune della propria città; anche questa volta vogliamo impegnarci dando il nostro contributo al territorio. Noi che ci occupiamo dei problemi dei nostri concittadini ogni giorno, tutti gli anni, che ci sia la Commissione Straordinaria o un Sindaco eletto. Noi non siamo quelli che ormai ciclicamente compaiono soltanto a due mesi dalle competizioni elettorali. Noi ci siamo sempre e ci saremo anche questa volta per una sfida cruciale per il futuro di San Cataldo”.

I tre esponenti di M5S, Pd e Libertà e Partecipazione hanno poi ribadito: “Abbiamo proposto (e continueremo a farlo), alle forze politiche con cui condividiamo visioni e valori, di costruire tutti insieme un progetto di rinascita e di cambiamento. Lo stesso faremo nei confronti di tutte le realtà sociali e associative, cuore pulsante della nostra Città, in grado di rispondere alle mancanze dello Stato con le attività in favore dei più deboli.

Restiamo convinti che sia indispensabile coinvolgere le altre forze politiche e sociali che mettano da parte i personalismi, le ambiguità e gli egoismi di chi vuole imporre a tutti i costi il proprio nome a candidato sindaco e cercare convergenze solo nelle parole e mai nei fatti. Non è più il tempo dell’attesa, dobbiamo ritrovarci per un progetto di rinascita. Siamo convinti, inoltre, che occorra un nuovo linguaggio, una nuova spinta, un nuovo entusiasmo, per dare concretezza alle scelte che siamo chiamati a fare per superare i problemi della città”.

Pignatone, Riggi e Bonsignore hanno così proseguito: “Dobbiamo ridare una prospettiva a San Cataldo, e per farlo abbiamo deciso di sposare un comune progetto politico. È necessario dare risposte concrete ai problemi dei cittadini e ripensare al futuro della nostra città, dandole una prospettiva a lungo termine, così da immaginare e realizzare la San Cataldo del futuro. Lo scioglimento del comune di San Cataldo per infiltrazioni mafiose (confermato dal Consiglio di Stato), la situazione di dissesto finanziario in cui versa il Comune, e ancora le gravissime carenze di organico di cui soffre l’ente, sono un doloroso punto di partenza.

Ma non possiamo far finta di nulla, o sperare che non esistano. Dobbiamo ripartire da quelle ferite, mettere in campo risorse e idee per fare in modo che si possa venire fuori da quell’abisso, consapevoli che al di là dei proclami che già sentiamo echeggiare in campagna elettorale, sarà impresa ardua per chi dovrà assumersi le responsabilità del governo della città, assicurare anche soltanto l’ordinaria amministrazione della città. Vogliamo dirlo con la chiarezza che ci ha sempre contraddistinto e che ancora ci accompagnerà in tutta la campagna elettorale. Soltanto voltando pagina possiamo lasciarci alle spalle uno dei momenti più bui della nostra storia”.

I tre esponenti politici di Pd, M5S e Libertà e Partecipazione hanno concluso: “Senza vittimismi, senza alcuna caccia all’uomo, in un’indispensabile opera di pacificazione, bisogna comprendere le difficoltà e gli errori del passato, per evitare ancora di precipitare. Proponiamo alla città un’idea chiara, con umiltà, nella convinzione che serva un progetto chiaro da proporre alla nostra comunità. Questo progetto vedrà Movimento 5 Stelle, PD, Libertà e Partecipazione insieme. Non è più tempo di alleanze create solo per partecipare alle elezioni, perché governare sarà impresa fin troppo ardua, figuriamoci per quelle forze politiche che trovano punti di contatto soltanto in occasione della competizione elettorale; abbiamo bisogno di progetti condivisi e duraturi nel tempo, non di semplici alleanze elettorali, di progetti condivisi tra forze politiche omogenee, progetti di governo creati per rispondere in maniera coerente ed efficace alle difficoltà del prossimo governo della città. Abbiamo bisogno di un progetto politico non più orfano dalle istituzioni ai diversi livelli.

Noi ci siamo e ci mettiamo a disposizione della Città e di tutti i sancataldesi che hanno a cuore le sorti della nostra terra”.

Necrologi di Caltanissetta