Salute

Istituto Minerario: gemellaggio tra il Mottura di Caltanissetta e il Lotti di Massa Marittima

Marcella Sardo

Istituto Minerario: gemellaggio tra il Mottura di Caltanissetta e il Lotti di Massa Marittima

Mer, 04/12/2019 - 11:36

Condividi su:

Istituto Minerario: gemellaggio tra il Mottura di Caltanissetta e il Lotti di Massa Marittima

Ricorrono oggi i 100 anni dalla fondazione dell’istituto minerario Lotti di Massa Marittima e la dirigente, Marta Bartolini, ha invitato per le celebrazioni una rappresentanza di Caltanissetta.

La dirigente dell’istituto Sebastiano Mottura Laura Zurli e il docente Enrico Curcuruto hanno accolto l’invito e sono andati in Toscana per celebrare il quinto più antico istituto minerario d’Italia.

Un invito “doveroso” sia da rivolgere sia da accettare dato che l’istituto nisseno, con i suoi 163 anni, è il più antico d’Italia.

La società italiana si è evoluta e, con essa, anche il settore produttivo ed energetico. Le miniere di zolfo di Caltanissetta, così come quelle di piombo e zinco di Massa Marittima, sono chiuse ormai da decenni. Gli istituti scolastici, però, hanno saputo rinnovare la loro offerta formativa e presentare ai loro studenti dei programmi e delle specializzazioni professionali immediatamente spendibili nel mondo del lavoro e utili anche per proseguire gli studi tecnici in ambito accademico.

“Il gemellaggio dei nostri laboratori museo è una dimostrazione di come la professione del geologo si sia evoluta arricchendosi di laboratori di scienze, geotecniche, disegno geometrico e tecniche di scavo – ha concluso la dirigente Zurli -. Stiamo già predisponendo una convenzione in collaborazione con i Rotary Club dei rispettivi territori per portare avanti questa tradizione e questa gloria”.

In alto: un momento della cerimonia

Nella foto di copertina: la dirigente Zurli e il docente Curcuruto davanti all’istituto Lotti