Prima Categoria. Il Cusn vince il derby e conquista la salvezza. Nissa nei play out. Perde la Master Pro, retrocede il Real Suttano.

0

In Prima Categoria il derby nisseno (nella foto) ha visto il Cusn imporsi 1-0 al 92’ con un gol segnato da Giorgio quando ormai la gara stava volgendo al termine senza particolari sussulti. L’arbitro Braschi di Trapani ha concesso un calcio di punizione a 2 in area di rigore in quanto un difensore della Nissa ha dato palla ad Ammendola che l’ha presa con le mani. Il fischietto trapanese ha concesso la punizione a due. Sulla respinta della difesa della Nissa, Giorgio è stato lesto a infilare la porta avversaria (nella foto). Un gol pesantissimo che ha permesso al Cusn di conquistare la salvezza. Per la Nissa, invece, ci saranno i play out. I biancoscudati sono penultimi in classifica con 20 punti e affronteranno nell’ultima giornata alla ripresa del campionato dopo la pausa pasquale il fanalino di coda Branciforti. Un match da vincere o comunque da non perdere. Una eventuale sconfitta infatti porterebbe la Nissa a retrocedere come ultima in Seconda categoria per una questione di scontri diretti a favore degli ennesi. Dunque, non solo la Nissa è ormai nei play out ma dovrà guardarsi dal disperato ritorno della Branciforti. Giornata deludente anche per la Master Pro San Cataldo che ha perso 2-1 con il Gemini. Ai sancataldesi non è bastato il gol messo a segno da Lunetta. In classifica la Master Pro, con questa sconfitta, è scivolata addirittura in quarta posizione a quota 50, superata in classifica anche dalla Leonfortese ora terza. Infine, nel girone B retrocessione per il Real Suttano che ha perso 0-2 in casa contro il Roccapalumba.