Liceo scientifico “A. Volta” di Caltanissetta a Piazza Armerina: un ponte culturale con la Cina

0

Sabato 6 aprile le classi 5^I e 1^I dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A.Volta”, dell’indirizzo Anglo-Cinese, accompagnati dalla professoressa di storia, Roberta Caruso e dal profesore di lingua cinese, Armando Turturici, si sono recate a Piazza Armerina per assistere a una conferenza organizzata dalla Fondazione Prospero Intorcetta e dal suo presidente, l’ingegnere Giuseppe Portogallo, sulla figura dei gesuiti Prospero Intorcetta (Piazza Armerina) e Girolamo Gravina (Caltanissetta).

I gesuiti Intorcetta e Gravina, recatisi in Cina come missionari nel Seicento, sono un grande esempio di ponte culturale in grado di collegare due realtà tanto distanti come la Sicilia e la Cina: Intorcetta è stato il primo a tradurre i dialoghi di Confucio in latino, contribuendo alla diffusione del pensiero confuciano in Europa; Gravina, da parte sua, convertì diversi infedeli, costruì chiese e scrisse diverse opere in lingua cinese.

 Durante la conferenza sono intervenuti diversi personaggi di spessore: la prof.ssa Tiziana Lippiello, prorettrice della Ca’ Foscari di Venezia e insegnante di lingua cinese classica; il prof Golvers, grande studioso proveniente dal Belgio; il prof Michele Mendolia, insegnante di lingua italiana a Caltanissetta e grande studioso di storia locale nissena e tanti altri studiosi. Questa conferenza, insieme ad altre attività, rappresenta un altro passo nel cammino non solo verso la scoperta e la valorizzazione di antenati importanti, ma anche e soprattutto verso un possibile futuro con la Cina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here