Mussomeli, lavoratori precari in scadenza proroga di un mese

0

MUSSOMELI –  S’è recato a Palermo il sindaco di Mussomeli Giuseppe Catania dove, tra gli altri, ha incontrato l’assessore regionale alle Autonomie locali Luisa Lantieri, per la questione dei lavoratori contrattisti.  “L’assessore mi ha detto che a Roma stanno lavorando per trovare una soluzione entro il prossimo 31 gennaio, quando andrà a scadere il mese di proroga che era stata concessa. Dal ministero dell’Interno, alla Commissione preposta a concedere l’autorizzazione a quanto è dato sapere non basta la legge regionale pubblicata il 31 dicembre. Da parte mia ho già interessato il Prefetto e l’Anci Sicilia che si sono messi in contatto con l’assessorato regionale il cui dirigente generale s’è portato direttamente a Roma ed a stretto giro dovremmo avere la documentazione occorrente al prosieguo delle attività per questi lavoratori, senza interruzione giuridica. Purtroppo è paradossale arrivare sempre all’ultimo ma visto che questa vicenda va avanti così da ben 27 anni, diciamo che l’importante è arrivare ad una soluzione”.  I lavoratori interessati a Mussomeli da tale proroga sono 79. A seguito della nuova legge regionale che prevede anche per i Comuni in dissesto, com’è Mussomeli dallo scorso luglio, la possibilità di prorogare i propri incarichi, l’amministrazione comunale guidata, con due distinte delibere aveva approvato tale proroga, limitata però soltanto al mese corrente che ormai è in dirittura di arrivo. Con la prima delibera di Giunta, è stata approvata l’utilizzazione dei Lavoratori socialmente utili (Lsu) già in scadenza al 31 dicembre, fino al 31 gennaio 2017, nei limiti delle autorizzazioni di spesa previste per tali lavoratori inseriti nell’elenco Asu, e precisamente: 47 lavoratori (ex art. 23);  4 lavoratori di cui alla circolare assessoriale 331/99 e altri 4 lavoratori di cui al Decreto Legislativo 280/97 per un totale di 55. Con ulteriore delibera, è stato prorogato il  contratto di diritto privato per  altri 24 lavoratori precari, il cui contratto, già confermato dall’ex Giunta Calà, assicura loro 24 ore lavorative a settimana. Tali proroghe che come già detto si spera siano prorogata ad evitare interruzioni lavorative, sono state rese possibile a seguito della nota regionale del 30 dicembre scorso che concede anche ai Comuni in stato di dissesto la copertura di spesa integrale da parte della Regione per i precari. Ma per i lavoratori precari di Mussomeli, Comune in dissesto, il futuro è sempre incerto. (FONTE: La Sicilia (R.M.)