L’iniziativa. Presentato il micro credito siciliano di M5S a Caltanissetta

5

imageCALTANISSETTA  – “La Legge sul micro credito parla nisseno e di questo siamo orgogliosi, perché tutto è nato proprio a Caltanissetta”. Con queste parole il portavoce all’Ars Giancarlo Cancelleri ha presentato l’iniziativa alla stampa nissena sulla legge relativa al micro credito, fondo destinato alle piccole e medie imprese alimentato dagli stipendi dei parlamentari del Movimento 5 stelle in Assemblea Regionale.

httpv://youtu.be/8SQ-zxA5qPs

5 Commenti

  1. scusate la mia ignoranza ma i consiglieri regionali non vengono pagati con soldi nostri? e voi fate bella figura a spese nostre il micro credito quindi è finanziato da noi o no?

    • Mi permetto di rispondere a Maria Teresa. Il movimento 5 stelle è stata l’unica forza politica che ha accantonato una parte dei fondi, rinunciando a una parte di spettanze regolarmente dovute oggi in relazione alle vigenti leggi. Anche se i consiglieri o gli assessori regionali vengono pagati con i nostri soldi, non è detto che debbano rinunciare. A differenza di tutti gli altri movimenti o partiti politici, il movimento 5 stelle è l’unico movimento che sta rinunciando a questa parte di stipendi, per creare un fondo di aiuto alle micro e piccole imprese a tassi agevolatissimi. Si parla del 1,6%. Adesso le chiedo quale altro movimento o partito politico ha avuto l’iniziativa di autotassarsi, per aiutare il microcredito di queste piccole imprese, oggi in difficoltà? A me ad oggi, non mi risulta nessuno. Nessun partito o movimento ad oggi ha pensato di dare aiuti a nessuno, anzi tutt’altro. Ritengo dunque che questa sia una iniziativa da elogiare e non da disprezzare o condannare. Se lo facessero tutti gli altri, sicuramente sarebbe un piccolissimo ma prezioso passo verso il riconoscimento di aiuti ad imprese in difficoltà. E non è poco! Mi creda.

  2. Il micro credito è uno dei punti del programma realizzato per le elezioni regionali dell’ottobre 2012, ogni mese i pentastellati hanno accantonato le somme destinate a questo fondo. Diversi sono stati i tentativi fatti per avviarlo ma purtroppo non solo la politica ma anche la burocrazia non è stata dalla loro parte. Lunghi processi e cavilli hanno ostacolato la realizzazione di una delle promesse che il M5S ha fatto ed essendo abituato a mantenerle, finalmente ecco il microcredito. Scambio di voto? A mio parere non lo è, il fondo del microcredito è costituito da soldi tolti alla mala politica e ai suoi sprechi e restituiti ai cittadini; non si può dire lo stesso per gli 80 euro, soldi dei cittadini dati ai cittadini. Sembrerebbe il gioco delle tre carte, ma questa è un’altra storia!

  3. gli 80 euro del governo sono propaganda elettorale la presentazione del micro credito dei penta stellati non è propaganda elettorale? Non è voto di scambio?

Comments are closed.