Consorzio Universitario: Interrogazione del consigliere Aiello(Pdl)

4

CALTANISSETTA – Non si spengono i riflettori puntati sulla vicenda Università di Caltanissetta dopo l’appello lanciato ai politici locali dal Rettore della Kore, Prof. Gianni Puglisi, (realizzare una “Santa Alleanza” tra l’Università nissena e quella ennese), al quale ha tempestivamente risposto il Consigliere Comunale Oscar Aiello, e a cui ha fatto seguito l’intervento del Vice Presidente del Consorzio Universitario, Dott. Claudio Torrisi, che ha ritenuto attuabile l’idea lanciata dal Prof. Puglisi.
Sul caso ritorna in maniera più incisiva nuovamente il Consigliere Aiello, il quale questa volta ha presentato all’Assessore con delega all’Università, Prof.ssa Loredana Schillaci, un’Interrogazione Consiliare per chiedere all’Amministrazione Comunale se è a conoscenza dei motivi per i quali l’ASP e la Camera di Commercio di Caltanissetta non abbiano ancora provveduto a nominare i loro rappresentanti in seno al Consorzio Universitario, nonostante i ripetuti solleciti.
Con la sua Interrogazione Oscar Aiello ricorda che le cariche triennali dei componenti dell’Assemblea Generale e del Consiglio Direttivo del Consorzio Universitario sono scadute a fine 2008, e che ad oggi solo il Comune di Caltanissetta e la Provincia hanno provveduto a rinnovarle. Assoluto immobilismo invece da parte dell’Asp e della Camera di Commercio, che sono gli altri Enti soci del Consorzio.
Il Capogruppo del PDL sottolinea inoltre che qualsiasi azione di rilancio dell’Università non può che passare, ed essere preceduta, dalle nomine e dalla conseguente elezione del Presidente del Consorzio Universitario e degli altri organi.
“Ogni proposta, che sia l’alleanza con la Kore di Enna, o la collaborazione con il Cefpas, andrà sicuramente a migliorare lo statu quo, ma qualsivoglia iniziativa per il rilancio dell’Università di Caltanissetta va preceduta dal compimento di determinati passaggi propedeutici – dichiara il Consigliere Oscar Aiello, che così conclude – È come se, per usare un eufemismo, una scuderia di Formula 1 volesse aggiudicarsi un Gran Premio senza però avere un pilota ed un team di meccanici, o se vogliamo dirla in termini calcistici, come se una squadra volesse vincere una partita, ma senza avere un allenatore e dei calciatori”.

4 Commenti

  1. Rieccoci, il sig. Giuseppe, come al solito nelle sue repliche tenta sempre di discreditare le proposte e le volontà del consigliere Aiello, mettendo in evidenza un bicchiere mezzo vuoto o prossimo allo svuotamento, che vederlo invece mezzo pieno.
    Vorrei consigliare al sig. Giuseppe di provare almeno per una volta ad esprimersi, in maniera produttiva sulla questione Universitaria a Caltanissetta cercando di vedere più in la rispetto alle questioni da lui esternate, proponendo qualcosa di propositivo e non continuare a discreditare quello che cercano di costruire e/o ricostruire per la nostra città persone propositive come il consigliere Aiello.
    Concludo, invitando il consigliere Aiello e tutti coloro che voglio la crescita della nostra città, a perseverare nelle loro idee per il bene e lo sviluppo economico della nostra Caltanissetta che ne ha molto bisogno.

  2. A mio parere oltre le interrogazioni al consiglio comunale, dovremmo farci e fare delle domande a quanti nel corso del ventennio ormai tramontato hanno gestito il potere politico, e non solo, nella provincia nissena: perchè non avete creduto al progetto? perchè si è preferito dividersi piuttosto che fare lavoro di squadra? perchè a tempo debito non si è sfruttata la struttura del Cefpas?
    Ogni ragionamento fatto ultimamente mi pare che cerchi di salvare qualcosa che nella realtà dei fatti sembra sfuggire all’esistenza. Adesso si cerca di salvare il salvabile: si punti insieme sulla qualità del cefpas legata alle facoltà d’indirizzo medico. Si cerchino collaborazioni che premino Caltanissetta e non la riducano ulteriormente allo stato di sudditanza attuale che dobbiamo a quanti hanno gestito il potere sino alle ultime elezioni regionali.

  3. sanno ormai tutti che il Consorzio è al collasso, non solo per la mancata nomina del Consiglio di amministrazione, ma anche per la mancanza di fondi economici. Mi chiedo se il comune di caltanissetta sia in regola con i pagamenti che competono ai soci del consorzio. se cosi non fosse l’iniziativa di Aiello appare, come al solito, priva di fondamento e incentrato solo ed esclusivamente alla visibilità personale.

  4. Condivido pienamente l’azione portata avanti con tenacia dal Consigliere Comunale Oscar Aiello, al quale garantisco totale sostegno sia mio personale che quello dei miei amici. Garantisco fin d’ora la mia totale disponibilità a portare avanti azioni concrete ed anche eclatanti al fine di condurre a buon fine la rinascita di una Università degna di tale nome nella nostra Città di Caltanissetta.

Comments are closed.