Salute

Caltanissetta, carenze agli uffici postali: sindacati rivendicano i diritti dei lavoratori

Redazione 2

Caltanissetta, carenze agli uffici postali: sindacati rivendicano i diritti dei lavoratori

Sab, 13/08/2022 - 08:45

Condividi su:

Lo scorso dicembre, per mezzo di una nota unitaria delle organizzazioni sindacali SLC CGIL, SLP-CISL, UILPOSTE, FAILP-CISAL, CONFSAL-COM e UGL COM era stata sottolineata la situazione del personale applicato nel front end degli uffici postali del territorio ritenuto estremamente carente rispetto alle esigenze del servizio reso.
” Gli interventi di sostegno agli organici della divisione Mercato Privati (mobilità, sportellizzazioni, conversioni, assunzioni), convenuti per tramite dell’accordo sulle Politiche Attive del Lavoro – scrivono – dovrebbero trovare attuazione nel prossimo autunno, ed è qui che nell’attesa la criticità emerge solerte con la concomitanza delle ferie estive del personale e la numerosa presenza di emigrati nei Comuni del nostro territorio provinciale che si avvalgono dei servizi di Poste Italiane.

Il risultato, la evidente difficoltà nell’assicurare un adeguato standard di qualità nella erogazione dei servizi, sostenuta solo ed esclusivamente dal quotidiano ricorso ai molteplici distacchi di
lavoratori verso altri UP ed al ricorso delle prestazioni di lavoro straordinario, leve gestionali, quest’ultime, risultate ovviamente insufficienti: uffici “centrali e “relazionali” attivi con nr. 2-3 unità
operatore di sportello; uffici “standard” con una sola unità operatore di sportello; responsabili uffici “base” impegnati ad operare in “solitaria”.

Consapevoli della complessa gestione ed attuazione di tutte le leve contenute nell’accordo sulle Politiche Attive del Lavoro – hanno concluso-, esortiamo i responsabili aziendali in indirizzo ad affrettare i processi in corso e renderli esecutivi prima possibile, certamente non nel prossimo autunno. E’ dovere aziendale
supportare il settore di riferimento con l’unico strumento di contenimento, sviluppo e crescita quale è il potenziamento del personale di front end negli uffici postali, ne va della qualità, dell’efficacia e dell’efficienza del processo produttivo.
I colleghi, stremati, non possono far fronte alle mancanze che non competono loro”.