Salute

Incendiarono auto comandante Carabinieri, tre arresti

Redazione

Incendiarono auto comandante Carabinieri, tre arresti

Gio, 30/06/2022 - 10:37

Condividi su:

Fatta luce sull’incendio doloso dell’auto del Comandante della stazione dei carabinieri di Forza d’Agrò, in provincia di Messina, avvenuto nel marzo del 2021. I carabinieri hanno arrestato tre persone grazie all’analisi delle immagini provenienti dalle telecamere di sorveglianza della zona. Nei video si vede un uomo a volto coperto che, dopo avere innescato l’incendio, fugge. Grazie alle telecamere, i militari sono riusciti a ricostruire l’intero percorso fatto dall’uomo, fino all’abitazione nella quale ha abbandonato gli indumenti e la maschera utilizzata. Alle indagini ha contribuito anche un testimone, che aveva notato l’uomo darsi alla fuga. Coinvolti altri due uomini. I tre erano stati arrestati in passato dai carabinieri di Forza d’Agrò. Le indagini, inoltre, hanno fatto luce su altri episodi avvenuti nella cittadina messinese e che vedono altri tre indagati: il danneggiamento e l’incendio dell’auto di un architetto in servizio nell’ufficio tecnico del Comune; una tentata estorsione ai danni del titolare di un noto ristorante che nell’ottobre 2021 denunciò il ritrovamento di una bottiglietta vuota sul parabrezza dell’auto di uno dei suoi dipendenti con un biglietto e la richiesta di 65mila euro; diversi episodi di spaccio di droga, minacce, molestie e intimidazioni che sarebbero state messe in atto dagli indagati tra il 2020 e il 2021 nei confronti dell’allora responsabile dell’ufficio Tecnico del Comune dopo il mancato rilascio di una concessione edilizia. Due dei sei indagati sono stati rinchiusi nel carcere messinese di Gazzi, gli altri quattro sono ai domiciliari. (Sac/Dire) 10:11 30-06-22 NNNN