Salute

Campagna di phishing con falsi atti di citazione. La Polizia Postale mette in guardia: “Non dare alcun seguito a tali email”.

Redazione 1

Campagna di phishing con falsi atti di citazione. La Polizia Postale mette in guardia: “Non dare alcun seguito a tali email”.

Lun, 20/09/2021 - 17:13

Condividi su:

È in atto una campagna di phishing attraverso false email apparentemente provenienti dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’adolescenza. Lo rende noto la Polizia Postale. La mail invita ad aprire un allegato, contenente un falso “atto di citazione” della polizia postale, nel quale, con l’inganno, l’ignaro utente viene convinto di essere sottoposto ad indagini giudiziarie e indotto a contattare i truffatori, per produrre fantomatiche “giustificazioni”.

Se dovessero riceversi simili comunicazioni occorre segnalare l’accaduto alla Polizia Postale e prestare la massima attenzione: trattasi di un raggiro finalizzato, verosimilmente, a carpire dati personali, richiedere pagamenti non dovuti o ancora, infettare i dispositivi della vittima con pericolosi virus informatici. La Polizia Postale raccomanda di non dare alcun seguito a tali email, evitando di entrare in contatto con i truffatori ed astenendosi dal fornire i propri dati personali o dall’aprire qualunque tipo di allegato.

Necrologi di Caltanissetta