Salute

Caltanissetta. Attribuite le responsabilità esecutive in seno al Direttivo del Circolo Pd “Libertà”.

Redazione 1

Caltanissetta. Attribuite le responsabilità esecutive in seno al Direttivo del Circolo Pd “Libertà”.

Ven, 06/11/2020 - 09:06

Condividi su:

CALTANISSETTA. Si è svolta mercoledì 4 novembre 2020, in modalità streaming, la riunione del direttivo del Circolo PD “Libertà”, l’analisi politica che è venuta alla luce non poteva non porre l’attenzione alla grave crisi che la pandemia ha portato.

“Tale pandemia – si legge in una nota del Circolo Pd a firma del segretario Giancarlo La Rocca – ha mostrato tutti i limiti del governo regionale e della sanità in particolare, sarebbe stato necessario adeguare per tempo la rete dei posti letto, delle strutture sanitarie e incrementare il personale necessario ad affrontare l’emergenza coronavirus.

Ci chiediamo dove sono finiti i 120 milioni di euro, derivanti dal programma europeo 2007-2013? Dov’è il Piano che prevede 34 interventi su tutto il territorio per gli investimenti infrastrutturali per la sanità siciliana? Aspettiamo la rifunzionalizzazione del Cefpas di Caltanissetta (28 milioni di euro), la manutenzione straordinaria e l’adeguamento dell’ex Cres di Monreale (5 milioni di euro), che diventerà la sede di Palermo del Cefpas.

Aspettiamo ancora che gli investimenti, previsti dall’art. 20 della l. 67/88 e quelli previsti con il Psn 2018-2019, siano spesi. Riteniamo – prosegue la nota – che ciò che manca è proprio la “capacità di spesa” della Regione Siciliana, che ci porta ad essere zona arancione, nonostante il numero “limitato” di positivi, infatti gli indicatori per stabilire il colore delle zone sono in tutto 21, dall’occupazione dei posti letto in terapia intensiva alla capacità di fare il tracciamento, dalla diffusione del virus alla rapidità nel fare i tamponi, indicatori che mostrano tutti la fragilità del sistema sanitario, abbiamo una sanità inefficiente e ne paghiamo le conseguenze da sempre.

Negli ultimi comunicati e finanche nella nell’assemblea consiliare dei primi di ottobre i vertici dell’ASP di Caltanissetta ci hanno rassicurato dicendo che tutto andava bene, unica voce dissonante la nostra Consigliere Comunale, nonché componente del direttivo del Circolo PD “Libertà” Annalisa Petitto, che ha denunciato in aula e sui mezzi d’informazione le inefficienze dell’Asp nissena, oggi – insiste la nota – vediamo i risultati che sono sotto gli occhi di tutti e che hanno riflessi pesanti sull’economia territoriale.

Si annuncia – conclude la nota – che a breve si terranno sulla pagina facebook provinciale incontri che verteranno sui temi della scuola, della sanità e delle strutture sanitarie, dell’ambiente riguardo soprattutto al piano dell’amianto che il buon governatore regionale ha pensato bene di volere stoccare nelle nostre miniere e delle misure di sostegno al mondo del commercio, della ristorazione, della cultura e dello sport”.

Al fine di rendere più efficiente l’azione propulsiva del Circolo PD “Libertà” il direttivo ha deliberato di attribuire le seguenti responsabilità esecutive ai seguenti componenti:

Comunicazione e politiche sociali – Calogero Jonathan Amato;

Turismo, salute e benessere – Stefania Armone;

Ambiente – Marco Cocciadiferro;

Politiche giovanili – Eugenia Campo;

Politiche del lavoro e attività produttive – Giacomo Casalicchio;

Lavori pubblici e urbanistica – Giancarlo La Rocca;

Rapporti con le istituzioni e pari opportunità – Leyla Montagnino;

Sport ed eventi – Donato Parla;

Giustizia – Antonio Sapienza;

Politiche economiche – Sergio Spilla.

Necrologi di Caltanissetta