Salute

Angela da Mondello, “regina” di You Tube: “Non ce n’è”, oltre 250mila visualizzazioni in meno di 24 ore

Donatello Polizzi

Angela da Mondello, “regina” di You Tube: “Non ce n’è”, oltre 250mila visualizzazioni in meno di 24 ore

Mar, 10/11/2020 - 22:18

Condividi su:

Angela da Mondello, “regina” di You Tube: “Non ce n’è”, oltre 250mila visualizzazioni in meno di 24 ore

In poche ore è diventato un tormentone: un successo oltre ogni più rosea previsione. Angela Chianello da Palermo, ormai per la storia “da Mondello”, in meno di 24 ore dalla pubblicazione della sua canzone su you tube, ha macinato numeri da record: oltre 250mila visualizzazioni-

Neanche le multe che ha ricevuto l’hanno fermata: anzi sono diventate ulteriori, letali, frecce al suo arco di nuova eroina popolare del trash siciliano. Si è assunta tutta la responsabilità di non aver indossato la mascherina e nel classico video-proclama ha rilanciato: “Siete solo invidiosi”.

La sanzione era stata comminata, oltre all’inarrestabile Angela Chianello, anche ad altri due componenti di un gruppo musicale e al proprietario di un autolavaggio della zona, area privata adibita a luogo di registrazione. Il video musicale ritrae una folla di persone intente a cantare e ballare a distanza interpersonale ravvicinata e senza mascherine. Per l’attività di autolavaggio è scattata la chiusura per 5 giorni e la sanzione amministrativa di 400 euro per violazione della normativa anti-Covid. Solo un piccolo incidente di percorso. Da ieri tra multe, pubblicazione video-canzone e polemiche connesse, la “facciona” di Angela campeggia su tutte le tv, radio e siti nazionali: “non ce n’è” tranquillità, il fenomeno … invece c’è.

Ma nel frattempo la sua hit, viaggia alla velocità della luce sul web. Piccola chicca anche nella pubblicazione su you tube il titolo è grammaticalmente errato,”Non c’è n’è”: errore, disattenzione o “marpionata” pubblicitaria? E mentre fioccano i commenti al vetriolo verso l’iconografica Angela, sui quasi 4mila la maggior parte sono contro la “cantante”, lei sogghigna e guarda avanti.

Prima le ospitate dalla Barbarona nazionale, altra icona avversata dal popolo ma che raccoglie un gradimento plebiscitario, poi l’approdo su instagram con 169mila follower ed adesso la pubblicazione della hit.

Più la criticano, oltraggiano, sbeffeggiano, più la sua fama cresce ed ormai il “non ce n’è” è stato sdoganato nel linguaggio nazionale, con buona pace di moralisti ed intellettuali.

Anzi la pirotecnica Angela, spinge sempre oltre, si erge a novella Masaniello ed al termine del video, piazza anche una stoccata contro il premier Giuseppe Conte.

Ed adesso cosa attende l’eroina mondelliana? Difficile fare previsioni, sicuramente nell’anno più difficile della storia recente per la nostra nazione, una figura si staglia come personaggio 2020: piaccia o non piaccia, di Angela Chianello sentiremo ancora parlare.


Necrologi di Caltanissetta