Salute

L’Anci Sicilia ha sollecitato l’Ufficio scolastico regionale ad assicurare l’assistenza igienico personale agli studenti con disabilità.

Redazione 1

L’Anci Sicilia ha sollecitato l’Ufficio scolastico regionale ad assicurare l’assistenza igienico personale agli studenti con disabilità.

Gio, 24/09/2020 - 16:00

Condividi su:

L’Anci Sicilia ha sollecitato l’Ufficio scolastico regionale ad assicurare l’assistenza igienico personale agli studenti con disabilità.

L’Ufficio di Presidenza dell’ANCI Sicilia, riunitosi stamattina a Palermo, sollecita l’Ufficio scolastico regionale ad assicurare la funzionalità delle scuole comunali e a garantire l’assistenza igienico-personale agli studenti con disabilità.

“Come ribadito dal parere del CGA n. 115 dell’8.05.2020 con il quale è stato definitivamente chiarito che anche in Sicilia la competenza in materia di erogazione del servizio igienico personale in favore degli alunni con disabilità permane in capo allo Stato – dichiara Leoluca Orlando, presidente di ANCI Sicilia -non esistono allo stato norme che possano giustificare l’intervento dei comuni nell’assistenza igienico-personale degli studenti con disabilità che frequentano le scuole comunali. Tale materia, infatti, risulta essere di competenza dell’Ufficio scolastico, dei dirigenti scolastici e del personale statale”.

“Per l’assistenza igienico-personale degli studenti diversamente abili che frequentano le scuole di pertinenza degli enti intermedi – continua il presidente Orlando – attendiamo le linee-guida da parte della Regione siciliana che definiscano risorse e competenze.

“Riteniamo che vada affrontato tempestivamente il delicato tema della salvaguardia dei lavoratori che nel passato si sono occupati di garantire tale servizio – conclude Orlando – e per tale ragione abbiamo già richiesto un confronto urgente con il Ministero dell’istruzione e con la Regione siciliana, nessuno però può pensare che possono essere i soli comuni ad affrontare e superare tale situazione”.