Muovititalia 2019, il nisseno Michele Saetta: “Per i giovani, la politica deve creare le condizioni e dare risposte concrete”

0

Si è svolto dal 8 al 10 Novembre presso l’hotel “Le Dune” a Catania Muovititalia 2019

Dibattiti, confronti e progetti sulla Sicilia, sull’Italia, sull’Europa, sui temi della politica nazionale e internazionale. Tutto questo è “MuovitItalia, promosso dall’associazione “Meridiana”, che anche quest’anno (per la quarta volta consecutiva) si svolge a Catania, che diventa la capitale del centro-destra.

Ma Muovititalia 2019 è stato anche un programma ricco di spunti e di tematiche, tutte scelte dai giovani. Il sancataldese Michele Saetta unico nisseno componente del Consiglio di Dipartimento all’Università di Catania presente alla tre giorni del centro destra dichiara “Mai come oggi noi giovani abbiamo bisogno di risposte concrete ma soprattutto tangibili da parte della politica che deve creare le condizioni per permetterci di realizzare un futuro nei nostri territori, a casa!”

Sul palco dell’hotel le dune vari volti illustri della politica locale, regionale e nazionale del centro-destra si alternano, tra cui il leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e il sindaco di Catania Salvo Pogliese protagonista indiscusso dell’iniziativa con l’ON. Basilio Catanoso.

Nel salotto della plenaria giovanile sul palco dell’hotel Le Dune Saetta fa sentire la propria voce, focalizzandosi sulla disaffezione alla politica da parte dei giovani in questo periodo storico e trovandone le risposte nella poca chiarezza e concretezza delle politiche attuali; “L’apatia generale, il poco entusiasmo è sempre frutto di un qualcosa, dobbiamo provare a riaccendere la speranza ascoltando le richieste a partire dai territori. Oggi i giovani chiedono in sostanza concretezza e fanno delle richieste precise; la prima è più che una richiesta un grido che è quello del lavoro, che permette una considerazione ai giovani non solo come oggetto ma soggetto della scena, un linguaggio che permetta limpidezza ed onestà, occupandosi realmente del bene della gente.

Saetta continua focalizzandosi sul contributo all’Università di Catania “nel nostro piccolo ogni giorno cerchiamo di portare dei risultati grazie al nostro impegno dei vari consigli di facoltà, avallando proposte, idee e rendendo la didattica affine al mercato del lavoro, per sviluppare network efficaci alla valorizzazione delle competenze trasversali di ogni singolo studente.

Afferma ancora “giornate, ed iniziative come questo Muovititalia che ci vede assolutamente protagonisti, in dibattiti e confronti ci aiuta a cercare di progettare concretamente un futuro migliore per noi giovani, apportando il nostro contributo per lo sviluppo dei nostri territori”.

“Oltre all’impegno attivo negli organi di facoltà adesso penso concretamente alla mia città; San Cataldo, abbiamo bisogno di risvegliarla da una notte forse un po’ troppo lunga”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here