Michele Giarratana chiude la campagna elettorale tra gli applausi e l’entusiasmo dei presenti

1

Davanti a un pubblico entusiasta Michele Giarratana ha chiuso la campagna elettorale per l’elezione dell’82esimo sindaco di Caltanissetta.
Dopo avere ripercorso i momenti più duri e impegnativi degli ultimi mesi, non mancando di precisare alcuni elementi chiave del dibattito politico accesosi soprattutto nell’ultima settimana, l’ingegnere nisseno si è soffermato, con il suo solito piglio e la sua proverbiale determinazione, sui progetti immediati e definiti che possano subito permettere alla città di cambiare rotta.
Un comizio di ringraziamento per tutti quelli che sono stati accanto a lui e in particolare alla coalizione che ha creduto in lui: Forza Italia, Diventerà Bellissima, UDC, Sicilia Vera, Fratelli d’Italia, Avanti Caltanissetta e Caltanissetta Protagonista.
Dal palco di Piazza Garibaldi sono stati rimarcati i temi principali del programma di Michele Giarratana:
– Riorganizzazione del Comune e nuove assunzioni;
– Istituzione dell’Azienda speciale;
– Rilancio della centralità di Caltanissetta per la realizzazione di grandi eventi culturali, sportivi e di spettacolo;
– Valorizzazione della famiglia al centro di ogni progetto, e rilancio dell’identità anche tra i banchi di scuola;
– Riapertura immediata della circolazione e preparazione al nuovo Piano del Traffico;
– Ripopolamento del centro storico;
– Acquisizione di un parco progetti che permetta di attingere a quanti più finanziamenti non soltanto infrastrutturali;
– Rilancio dell’Università e di Caltanissetta come vero polo sanitario e universitario;
– Incentivare la creazione delle start up per i giovani mediante incubatori d’impresa che li accompagni nella realizzazione delle attività;
– Ristrutturazione di tutti gli impianti sportivi e in particolar modo del Palmintelli.
Il comizio, dopo il rituale appello al voto e il sincero in bocca al lupo all’avversario, si è chiuso con un crescendo di festa e applausi. Un abbraccio finale infinito ha travolto Michele che è apparso profondamente commosso.

1 COMMENTO

Comments are closed.