Con un goal al photo finish, il Mussomeli aggancia la vittoria. Foto e video

0

Un gol nel finale di capitan Fabio Messina decide Mussomeli-Cus Palermo e regala tre preziosi e importanti punti al Mussomeli nella corsa verso la salvezza diretta. Il Mussomeli è stato premiato, per averci creduto fino alla fine ed avere osato nel finale. Per il Cus Palermo una sconfitta amara, non meritata per una squadra che ha giocato bene ed avuto le migliori occasioni della partita. Pronti via e Cus Palermo subito pericoloso con l’ex Alessandro Pirrotta che dopo nemmeno un minuto prova la conclusione da fuori area. All’11’ prima grande occasione per i palermitani con Riccobono che dal vertice destro dell’area di rigore conclude pericolosamente e De Miere che compie la prima delle due grandi parate della sua partita. Al primo affondo il Mussomeli passa in vantaggio, al 13’ Fabio Messina conquista un calcio d’angolo, alla battuta va Panepinto, il portiere Catanzaro in uscita non trattiene la palla e Sciacca ben appostato deposita il pallone in rete. Il Mussomeli prova a chiudere la partita e al 18’ su un altro angolo Ciancimino colpisce di testa e reclama il rigore per un fallo di mano. Al 31’ è lo stesso Ciancimino ad avere una grande occasione, forte e preciso il suo tiro dal limite dell’area, con la palla che esce per un millimetro. Al 47’ del primo tempo fallo ingenuo dei rossoblu e calcio di punizione, con il tiro di Bognanni leggermente deviato di testa da Manfrè che mette fuorigioco De Miere, realizzando l’1 a 1, risultato con cui si va al riposo. Nella ripresa il Cus Palermo gioca meglio, gestisce il pallone, ma le prime vere occasioni sono per il Mussomeli, al 14’ Sciacca sale più alto di tutti e di testa devia l’angolo di Panepinto con la palla che finisce di poco alta. Al 20’ punizione dal limite di Treppiedi e gran parata di Catanzaro. La più grande occasione è però per il Cus Palermo al 25’ sul colpo di testa di Pirrotta e straordinario colpo di reni di De Miere che salva il risultato. Il pareggio sembra oramai scontato, ma al 43’ arriva la zampata di capitan Fabio Messina. Il numero nove sfonda sulla sinistra, prova a crossare ma la palla viene respinta e finisce sui piedi di Panepinto che mette un preciso pallone in mezzo all’area piccola dove si è andato a sistemare Messina, che di testa devia il pallone nell’angolo, imprendibile per Catanzaro. In pieno recupero Panepinto ha la palle del 3-1 ma solo davanti al portiere calcola male la forza e il pallonetto finisce alto, ma sarebbe stato troppo per il Cus Palermo.
MUSSOMELI 2
CUS PALERMO 1
MUSSOMELI: De Miere, Ferrara (66’ Jimoh), Chiparo, Greco (46’ Alba), Licari, Ciancimino, Panepinto, Sciacca, Fabio Messina (93’ Bonura), Treppiedi, Gianfrancesco Messina (83’ Nucera). A disp. Giardina, Mingoia, Caponetto, Catania, Scozzaro. All. Accursio Sclafani.
CUS PALERMO: Catanzaro, Giovenco, Grillo (71’ Salvatore Scrozzo), Bognanni, Cinà, Rizzo, Zanghi (71’ Alessandro Scrozzo), Manfrè, Pirrotta, Ricobono, Bah (87’ Maggio). A disp. Premuda, Trapani, Mantegna, Madonia. All. Corrado Mutolo.
ARBITRO: Testaì di Catania.
RETI: 13’ Sciacca, 47’ pt Manfrè, 88’ Fabio Messina.