VII Giornata Campionato di 2° Categoria girone F: ASD Atletico Gorgonia – ASD Acquaviva (1- 2)

0

“Seconda vittoria esterna per l’Asd Acquaviva Asd Acquaviva che torna dall’insidiosa trasferta di Delia con l’intera posta in palio. Classico 4-4-2 quello scelto da mister Paduano per affrontare l’Atletico Gorgonia: tra i pali Alongi, difesa con Favata e Aratore sugli esterni, Caruso-Mantio centrali; in mezzo al campo la coppia Costanzo-Scozzaro con Orlando G. e Mingoia S. esterni, in avanti Falletta – Orlando M.. Parte forte l’Acquaviva con Costanzo (ottima la sua prova) che prova la botta da fuori che trova la sfortunata respinta del compagno di squadra Falletta. Acquaviva che rimane padrona del campo per tutta la prima metà del primo tempo. Rossoblu che, però, arretrano il baricentro nella seconda parte di primo tempo permettendo alla Gorgonia di tenere un maggior possesso palla, anche se l’occasione più nitida capita sui piedi di Orlando G.: discesa sulla fascia di Orlando M, traversone che trova al centro Orlando M. che dopo una serie di rimpalli riesce a colpire verso la porta trovando un ottima risposta dell’estremo difensore di casa. Finisce cosi il primo tempo sul risultato di 0 a 0. Seconda frazione che inizia con un Acquaviva decisa a far sua la partita. Mister Paduano manda in campo Petrone al posto di Mingoia. Al 57 il goal del vantaggio rossoblu: punizione da destra battuta da Orlando M. e in area Caruso anticipa tutti e batte il portiere avversario. Vantaggio che galvanizza i rossoblu che continuano a spingere complice la freschezza di Petrone e del nuovo acquisto Zimbardo (dentro al 71 per Falletta). Da un calcio d’angolo conquistato da Zimbardo arriva il raddoppio ospite: dalla bandierina Petrone calcia direttamente sul primo palo dove Mazza si fa sorprendere ed è 2 a 0. Acquaviva completamente padrona del campo e vicinissima al terzo goal con Scozzaro che riesce a superare il portiere in uscita ma che deve far i conti con il palo che respinge il tiro. Ancora 2 cambi per l’Acquaviva: dentro Vullo e Migliore per Orlando M. e Aratore. Al 90 l’episodio che potrebbe riaprire la gara: calcio di punizione per la Gorgonia e l’arbitro vede una trattenuta in area di Costanzo su Pulci, calcio di rigore e dal dischetto Genova spiazza Alongi. Direttore di gara che assegna 4 minuti di recupero, appena il tempo per l’ultima sostituzione degli ospiti (Pardi per Orlando G.) e per l’ultima occasione in contropiede di Petrone che però non riesce a battere il portiere di casa. Al triplice fischio sono Mantio e compagni a fare festa per i 3 punti pesantissimi conquistati in trasferta sul campo di una diretta concorrente. Da segnalare l’accoglienza riservata dalla squadra di casa agli ospiti e la partita giocata in un clima di assoluta sportività”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here