Il Mussomeli inizia bene con la nuova guida tecnica battendo 3 – 1 il Castelbuono. Le foto e il video

0

MUSSOMELI 3 CASTELBUONO 1
MUSSOMELI: De Miere, Nucera (77’ Bonura), Chiparo (86’ Scozzaro), Ferrara, Licari, Ciancimino, Panepinto, Alba, Fabio Messina, Treppiedi (70’ Zarcone), Gianfrancesco Messina (64’ Guastella). In panchina. Schifano, Mingoia, Catania, Catania, De Francesco. All. Accursio Sclafani.
CASTELBUONO: Keita, Romè, Agusta (46’ Kone), Duro, Acquaviva, Julian (89’ Circo), Priolo (58’ Malta), Morello, Cornazzani, Ferrante, Di Maggio (64’ Scelta). In panchina Tinnirello, Viscuso. All. Giovanni Comito.
ARBITRO: Umberto Spedale di Palermo.
RETI: 30’ Fabio Messina, 41’, 63’ Gianfrancesco Messina, 80’ Duro.
Il nuovo Mussomeli con Accursio Sclafani in panchina, al posto di Alfredo Mattina comincia con una beneagurante vittoria, 3-1 sul Castelbuono. Una squadra profondamente rinnovata rispetto a quella che gli sportivi locali avevano visto nell’uscita casalinga di 15 giorni fa contro il Mazara. Quattro i nuovi acquisti operati in settimana dalla società del presidente Salvatore D’Amico e tutti in campo dal primo minuto: i difensori Ciancimino e Chiparo che hanno preso il posto di Noto e Montana, Alba a centrocampo e Panepinto, un gradito ritorno attacco. Il nuovo Mussomeli di Sclafani parte bene ed ottiene così un’importante e preziosa vittoria, i 3 punti mancavano da cinque turni e gli effetti negativi sulla classifica si sono subito visti. 4-3-3 il modulo scelto da Sclafani, con Nucera e Chiparo i due esterni di difesa, Licari e Ciancimino centrali, Ferrara con ai lati Alba e Treppiedi a centrocampo con quest’ultimo libero di svariare e Panepinto, Fabio Messina e Gianfrancesco Messina in attacco. L’inizio del Mussomeli è stato contratto, complice probabilmente l’emozione, anche se i primi a rendersi pericolosi sono stati proprio i rossoblu a 7’ con Panepinto che dopo la prima discesa sulla fascia mette in mezzo dove Fabio e Gianfrancesco Messina non arrivano in tempo per il gol. Il Castelbuono va pericoloso alla conclusione con Cornzazzani e Morello. Dopo il 20’ sale in cattedra il Mussomeli, trascinato dai nuovi Alba e Panepinto e al 30’ arriva il meritato vantaggio. Panepinto sfonda sulla fascia fino in fondo e serve capitan Fabio Messina che realizza l’1 a 0. Il 2 a 0 è un gol tutto di Giannfrancesco Messina che non si arrende, pressa e alla fine approfitta di una distrazione di Julian che aspettava l’uscita del portiere Keita e tocca il pallone con la punta, mettendo fuorigico difensore e portiere. Al 45’ è ancora Panepinto il protagonista, servendo in maniera perfetta Fabio Messina che tira di prima intenzione, Keita con il piede devia e Julian salva sulla linea. Ad inizio secondo tempo il Mussomeli entra in campo con la voglia di fare subito il 3 a 0 e chiudere definitivamente la contesa. Ci provano senza fortuna Treppiedi dopo 20 secondi, Fabio Messina al 7’, Panepinto e Messina al 11’, ancora Treppiedi al 16’, gran tiro al volo che sbatte su un avversario. Al 18’ il 3 a 0 arriva, magia di Treppiedi che serve un pallone invitante a Gianfrancesco Messina, che realizzai il 3 a 0. Il Mussomeli a questo punto si rilassa troppo e l’orgoglio del Castelbuono esce fuori con capitani Duro che è il più lesto ad arrivare sulla respinta di De Miere su tiro di Kone e accorcia le distanze. Nel finale ci provano Morello e Ferrante a riaprire definitivamente la partita, ma è troppo tardi e dopo 6’ di recupero arriva il triplice fischio finale del signor Spedale. Mussomeli che può così festeggiare il ritorno alla vittoria e prepararsi al meglio all’ultima partita del girone di andata e dell’anno a Partinico.