Rosario Crocetta:”Quella di Panorama un bufala, li querelo”

6

CALTANISSETTA – “Non esiste la vicenda raccontata da Panorama’, non esiste alcun rapporto con Alessandro Barbieri, si tratta di un’amicizia giovanile che risale al ’75. Dovrei rispondere delle mie amicizie giovanili? Uno dei miei piu’ grandi dolori e’ stato di sapere che uno dei miei piu’ cari amici di infanzia sia diventato da adulto un boss mafioso. L’ho incontrato dopo la sua scarcerazione in un bar per caso di recente, ero con la mia scorta e non l’ho salutato. Non ho alcun rapporto con luoi. Da ragazzino pero’ era un giovane brillante, un poeta”. Lo afferma il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, che nel corso di una conferenza ha annunciato querela contro il settimanale Panorama per devolvere l’eventuale risarcimento i poveri di quartieri Zen di Palermo e Librino di Catania, e alle periferie di Gela, la sua citta’.

6 Commenti

  1. Ma sai leggere o sai solo spingere la macchina del fango???Di tutto si può accusare Crocetta, ma non di aver avuto frequentazioni mafiose!
    Se un tuo compagno di classe o amico d’infanzia diventa poi affiliato a cosa nostra cosa succede?Lasciatelo lavorare e giudicatelo per quello che farà….

    • Senti alla macchina del fango sei forse abituato tu:
      Leggi alla fine del mio scritto, che siccome… diciamo sei sbadato…. qui ti riporto:
      Ovviamente sia l’uno che l’altro non sono mafiosi …..
      Detto questo impara ad utilizzare modi garbati perchè anche questa è legalità!

  2. Eccoti qui l’antimafia colabrodo. Per questo bisogna essere seri, perchè prima o poi si ci casca. Ricordate durante la campagna elettorale quella dissennata accusa a Cancelleri? Accusato di essere un dipendente di una ditta nissena che conosceva o aveva avuto rapporti con l’impresa Di Vincenzo…..
    Eccoti qui la risposta…… e tu Crocetta perchè frequentavi Barbieri?
    Ovviamente sia l’uno che l’altro non sono mafiosi ma tutti ne dobbiamo trarre una conclusione: NON UTILIZZARE L’ANTIMAFIA PER CARRIERE E POLTRONE!

Comments are closed.