Salute

Caltanissetta: alla Piscina comunale ancora non iniziano i lavori di ripristino

Luigi Scivoli - La Sicilia

Caltanissetta: alla Piscina comunale ancora non iniziano i lavori di ripristino

Ven, 22/07/2022 - 11:06

Condividi su:

Era sembrato che i lavori di ripristino della piscina comunale della via Rochester fossero stati avviati per riprendere a e tornare a far funzionare l’impianto sportivo e, invece, è stata un’illusione bella e buona.

Aveva fatto ben sperare il fatto che, dopo l’ultima incursione vandalica, la ditta incarcata dalla società “Caltanissetta Sportiva”, alla quale il Comune ha affidato la gestione della piscina aveva recintato la struttura e aveva pure collocato un nuovo cancello di accesso all’area del cantiere, man non c’è stato un seguito perché i lavori non sono ancora iniziati.

Il cantiere è stato recintato e poi chiuso.

Tutto qui.

Non c’è il minimo accenno di avvio dei lavori.

“Purtroppo – ha detto l’assessore ai lavori pubblici del Comune Marcello Frangiamone – è proprio così. Ho effettuato un sopralluogo e ho constatato che i lavori non sono ancora iniziati”.

L’assessore Frangiamone ha ricordato che “tra la società <<Caltanissetta Sportiva>> e l’ufficio tecnico del Comune sono stati concordati gli interventi da effettuare per ripristinare la piscina e renderla nuovamente agibile e fruibile. E poi: “Il Comune ha consegnato l’impianto sportivo all’impresa designata dalla Società <<Caltanissetta Sportiva>> perché esegua i lavori concordati e lo faccia pure in tempi rapidi. Ora, e per il momento, il Comune non dispone più della piscina ma questo non significa che non si può chiedere spiegazioni all’impresa e alla <<Caltanissetta Sportiva>> del mancato inizio dei lavori ed è questo che faremo sicuramente”.

Appare intanto certo che, se tutto andrà bene e non ci saranno intoppi di sorta in aggiunta ai molti che ci sono già stati, l’inizio dei lavori sarà effettuato ormai a settembre perché siamo già a fine luglio e agosto è il mese delle ferie quando pure i cantieri in attività si fermano.

Con la conseguenza che si prolunga ulteriormente la riapertura della piscina chiusa ormai da oltre 3 anni.