Salute

Caltanissetta, accordo raggiunto per l’affidamento dei servizi per il 2020 alle 4 bande musicali operanti in città

Lino Lacagnina - La Sicilia

Caltanissetta, accordo raggiunto per l’affidamento dei servizi per il 2020 alle 4 bande musicali operanti in città

Gio, 13/02/2020 - 10:03

Condividi su:

Caltanissetta, accordo raggiunto per l’affidamento dei servizi per il 2020 alle 4 bande musicali operanti in città

CALTANISSETTA – Accordo raggiunto ieri a Palazzo del Carmine per l’affidamento dei servizi alle quattro bande musicali operanti in città. Addirittura è stato stilato il programma per tutto l’anno in corso, con soddisfazione di tutte le parti in causa.

La banda musicale “Salvatore Albicocco” svolgerà il servizio in occasione delle consegne capitanali, del Sabatino del Capitano, parteciperà (con la “Verdi”) alla processione della domenica delle Palme, alla Consegna delle chiavi della città al Capitano, accompagnerà le processioni della Real Maestranza del Mercoledì Santo e di una delle Vare il Giovedì Santo; sarà pure al seguito della processione di San Michele dell’8 maggio (dalla Cattedrale alla Cappella).

La banda “Verdi”, oltre che partecipare alla processione di Gesù Nazareno, accompagnerà il simulacro di San Michele il 29 settembre e il “ritorno” dell’Immacolata in Cattedrale il 22 dicembre. La banda “Sicilia in Musica” ha avuto assegnati i servizi per l’Intronizzazione del Martedì Santo, per la domenica di Pasqua, per la processione di San Michele il 29 settembre (dietro il simulacro), per il trasferimento dell’Immacolata dalla Cattedrale nella chiesa San Francesco (8 dicembre).

La banda musicale “San Pio X” interverrà nella processione del Cristo Nero del Venerdì Santo, per il “ritorno” del simulacro di San Michele in Cattedrale a maggio, e alla festa di Santa Barbara (4 dicembre). Alla riunione indetta dal sindaco Roberto Gambino ed alla quale sono pure intervenute due esponenti della Giunta (Grazia Giammusso e Marcella Natale), ha partecipato il capogruppo M5S Michele D’oro, presidente della 5ª Commissione consiliare.

Il quale ha poi spiegato: «Così come prevede il regolamento approvato dal Consiglio nel 2018, si era provveduto all’assegnazione dei servizi tramite sorteggio. Tutti assieme, compresi alcuni consiglieri comunali che l’avevano approvato nella precedente legislatura, abbiamo però convenuto che questo metodo non risultava equo ed infatti presto ci metteremo al lavoro per modificare il regolamento. Con il buonsenso di tutte le parti, siamo riusciti a mettere d’accordo le quattro bande musicali cittadine».