Salute

San Cataldo, PD: “L’Epifania tutte le feste porta via. Ma quali feste?”

Redazione

San Cataldo, PD: “L’Epifania tutte le feste porta via. Ma quali feste?”

Dom, 12/01/2020 - 10:58

Condividi su:

San Cataldo, PD: “L’Epifania tutte le feste porta via. Ma quali feste?”

SAN CATALDO – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. L’Epifania tutte le feste porta via. Il proverbio popolare non è mai stato così poco appropriato nella nostra San Cataldo.

Perché questo 6 gennaio l’Epifania, al di là dei giorni rossi segnati nel calendario, cosa si è portata via di queste feste? Di certo non l’atmosfera natalizia, vista la totale assenza di luci, acquistate dal Comune qualche anno fa e lasciate in magazzino. Non si è portata via neanche la pulizia e il decoro dei giorni di festa, visto che protagonisti delle festività sono stati i cassonetti dei rifiuti stracolmi e, complice il vento, i sacchi di immondizia sparsi per tutte le vie. Non si è portata via neanche gli eventi di Natale, ancora una volta inesistenti.

Forse gli unici che questa Epifania ha fatto sparire sono i tanti ragazzi e tutte le famiglie che hanno deciso di passare le vacanze con i propri cari, nella terra dove sono nati. Ormai le vacanze di Natale, a San Cataldo, hanno senso per tutti quelli che vogliono riabbracciare i familiari e, anche se quasi tutti loro conservano nel cuore il desiderio di tornare nella loro Città, nella loro San Cataldo, l’accoglienza è stata la peggiore possibile. I giorni di festa si sono trasformati in giorni di desolazione, di sporcizia, di incuria, di assenza di eventi.

San Cataldo sta vivendo il periodo più buio della sua storia, ma nonostante ciò non mancano esempi di resistenza e coraggio: i pochi commercianti rimasti hanno abbellito i loro locali, o i loro quartieri, a proprie spese; associazioni e giovani volenterosi hanno realizzato diverse attività, riattivato i teatri, portato allegria a chi ne ha più bisogno.

Sapevamo di dover affrontare mesi difficili, ma le ultime scelte amministrative come quella sulla mensa sociale e sulle modalità di pagamento della TARI, nonché il passaggio al sistema di raccolta di rifiuti del porta a porta ancora una volta prorogato, impongono una presa di posizione chiara.

Vogliamo essere protagonisti del nostro tempo e non possiamo rassegnarci a una città abbandonata a se stessa. Vogliamo che tutte le forze positive si mettano assieme per ripartire e provare a dare un presente e un futuro diverso alla nostra San Cataldo.

Marco Andaloro – Vice Segretario Cittadino PD

NECROLOGI