“E sedutosi li ammaestrava”: Vegliate …state pronti. (di don Salvatore Callari)

0

Prima Domenica di Avvento : Inizia oggi il nuovo anno liturgico, con un breve periodo che la Chiesa chiama : avvento. Forse si può legittimamente pensare che molti , pur buoni cristiani, non sanno quale è il significato, o meglio ancora , lo scopo. Senza lasciarci andare a illustrazioni linguistiche, ci basti sapere che è il tempo dedicato alla preparazione della festa di Natale , quindi l’attesa della nascita di Gesù. Come è ovvio si tratta di un tempo simbolico di attesa. Ma non dobbiamo “fingere”, come in effetti si tratta di “fiction” ma dobbiamo suscitare e vivere sentimenti quali avevano i patriarchi, i profeti e tutto il popolo ebreo che avevano l’interiore disposizione e l’ansia reale per la venuta del Messia. Nome che era di comune conoscenza ed era invocato con ardenti espressioni di fede e di speranza. Perché attendevano la venuta reale , la nascita del Messia. I cristiani dovremmo “riprodurre” in noi questi sentimenti e preparare il nostro spirito come se fossimo nella reale attesa della nascita di Gesù, nella carne, nella storia: è il mistero della incarnazione , che è il mistero fondamentale per la vita e missione di Gesù, che poi ha “ suscitato tutti gli altri misteri che portarono alla salvezza.. Pertanto è assolutamente necessario rilevare che se aspettiamo “ in memoria “ il Natale, come se fosse una reale nascita . dobbiamo prepararci nella concretezza e verità, alla “ seconda “ venuta , cioè il ritorno di Gesù “ nel fututo” alla fine dei tempi. E questa è “ verità reale “ Se il natale è stato contrassegnato dalla debolezza, dalla povertà, da situazioni umiltà, nella seconda venuta, verrà nella solenne maestà della gloria. Dinanzi a questa “ futura realtà” vissuta nella speranza , i cristiani dobbiamo prendere coscienza che si tratta di “ attendere” veramente , e di prepararci “ realmente”, perché il mistero della salvezza, iniziato nella umiltà, si compirà nella gloria, per tutti coloro che lo avranno seguito e accolto come la vera luce venuta in questo mondo per illuminare ogni uomo della luce della verità. E perciò…. Vegliate …. E state pronti, è ormai tempo di svegliarvi dalla sonno …. della tiepidezza, della noncuranza, e di indossare le armi della luce per non lasciarsi sopraffare dal potere delle tenebre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here