Sutera, finalmente sistemati i precari comunali. Hanno firmato il contratto

0

SUTERA – Hanno firmato il contratto per la stabilizzazione a tempo indeterminato alla presenza dell’Amministrazione comunale, del segretario generale  Concettina Nicosia, e dei funzionari del Comune Onofrio Grizzanti per l’Area Amministrativa  e Maria Giuseppe Ortolano  per l’Area Finanziaria. Così il primo cittadino Grizzanti: “Si tratta di 19  dipendenti, di cui  10 di categoria B e 9 di cat. C.  Dei 19 lavoratori, ora di ruolo,  16 sono di Sutera, 2 sono di Campofranco  e 1 di Mussomeli. La nostra Sutera è il primo comune della provincia di Caltanissetta  ad avere stabilizzato , a tempo indeterminato,  tutti i lavoratori precari dell’Ente, mettendo la parola fine  alla trentennale storia  di insicurezza e di precariato e ridando serenità  e sicurezza a ben 19 famiglie. I lavoratori in questione  erano stati avviati  al lavoro tramite  cooperative  con il famoso articolo 23 della legge regionale 67/88. Dopo circa 15 anni  era stata eliminata l’intermediazione delle cooperative  e ciascun lavoratore, nel 2004,  aveva sottoscritto il contratto  di lavoro a tempo determinato , prorogato annualmente  sino al corrente anno 2019. Solo grazie alle recenti disposizioni  normative emanate  dalla Regione Siciliana, i Comuni, in possesso  di taluni requisiti e a posto con i conti  e con gli strumenti finanziari, hanno potuto procedere  alla stabilizzazione a tempo indeterminato  del loro personale precario”.

Il sindaco Giuseppe Grizzanti ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto frutto della fattiva collaborazione e della sinergia con il segretario comunale dell’Ente dottoressa Concettina Nicosia che ha saputo, con competenza e professionalità, coordinare i funzionari comunali, l’ins. Onofrio Grizzanti per l’Area Amministrativa e la rag. Maria Giuseppa Ortolano per l’Area Finanziaria, nella predisposizione degli atti procedurali e degli strumenti finanziari necessari a consentire il prestigioso traguardo ora raggiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here