Caltanissetta: studenti del Rapisardi ricevono il “Blue Ribbon” del Maker Faire di Roma

0

Non è bastato trasformare un’idea in un progetto reale utilizzando la stampante 3D e apparecchiature elettroniche.

Non è bastato essere tra le circa 50 scuole d’Italia selezionate per mostrare le loro creazioni tecnologiche al Maker Faire di Roma, uno dei più importanti appuntamenti europei del settore dell’innovazione digitale.

Non è bastato essere l’unica scuola siciliana a partecipare con ben 2 progetti.

Gli 8 studenti classi IV e VB del corso di Informatica e Telecomunicazioni dell’istituto Rapisardi – Da Vinci, con i loro progetti “Air Buster” e “Beeblocks”, sono riusciti ad andare ben oltre le loro aspettative e ricevere il “Blue Ribbon” il riconoscimento di stima rilasciato da Sara Ranieri, Production Manager Maker Faire Rome.

La motivazione che è stata allegata al riconoscimento assegnato a Roberto Bruno, Dario Calamera, Francesco Galletti, Sofia Iacona, Andrea Lachina, Giorgio Mugavero, Davide Privitera e Felice Vancheri è la seguente: “I componenti del gruppo si sono distinti per le loro capacità in ambito programmazione C++ e Java e nella implementazione su apparecchiature di domotica ed automazione”.

Grande orgoglio per i ragazzi che ieri, insieme ai docenti che li hanno accompagnati durante il percorso di creazione e sviluppo Fabio Capraro e Manuela Musumeci, hanno presentato i loro progetti a tutti gli altri studenti dell’istituto (nella foto di copertina un momento della giornata). “Siamo partiti per confrontarci con i nostri coetanei provenienti da tutta l’Italia. Nei vari stand c’erano circa 700 progetti da poter visionare. Questa esperienza ci ha permesso di aumentare la nostra autostima, vincere la timidezza e farci capire che, dopo il diploma, abbiamo un mondo che ci attende”.

Il Maker Faire non è soltanto un grande salone espositivo ma un’opportunità per poter creare contatti professionali e a Roma, raggiunto lo stand delle Ferrovie dello Stato, gli studenti nisseni non hanno perso l’occasione di presentarsi e farsi conoscere.

Clicca qui per scoprirne di più sui progetti “Air Buster” e “Beeblock” e vedere gli studenti al Maker Faire 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here