Mussomeli, Obbligo della pulizia dei terreni incolti. L’invito del sindaco

0

MUSSOMELI – Obbligo della pulizia dei terreni incolti. Per il decoro urbano: lo stabilisce il Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana e una specifica ordinanza sindacale.     Ci avviciniamo alla stagione estiva – ricorda il sindaco Catania sul social – e si ripresenta il problema dei terreni incolti che contrastano con l’obiettivo dell’Amministrazione comunale impegnata a salvaguardare il decoro urbano.   Invito pertanto i proprietari ad attivarsi per la pulizia periodica dei terreni infestati da erbacce ed altro prima che diventino ricettacolo di insetti e animali focolai di infezioni e fonte di incendi, costituendo pericolo per i cittadini che risiedono nelle zone limitrofe.   RIcordo che in caso di mancata ottemperanza a questa disposizione si incorre nelle sanzioni amministrative previste dal Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana e dalla Ordinanza sindacale da me emessa che prevedono una multa.
Confido nel senso civico dei nostri concittadini al fine della tutela del decoro e del buon vivere sociale della nostra bella cittadina.     A tal proposito si riporta integralmente quanto previsto dal Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana e dalla ordinanza sindacale da me emessa.       I proprietari, conduttori e/o utilizzatori dei terreni, delle aree libere e delle aree cortilive hanno l’obbligo di non lasciare in deposito sugli stessi terreni materiali di qualsiasi natura, tali da offrire rifugio ad animali che siano potenziali pericoli di malattie o comunque di inconvenienti igienico-sanitari. Agli stessi è fatto obbligo di tenere le aree in questione pulite ed in perfetto ordine attraverso tagli periodici della vegetazione, al fine di evitare, oltre agli inconvenienti sopra segnalati, anche il possibile rischio di propagazione di incendi ed il ristagno delle acque; in particolare è fatto obbligo di mantenere comunque sfalciata una fascia di almeno 5 metri di profondità nelle zone fronteggianti le aree pubbliche.   Grazie per la vostra collaborazione.(Il sindaco Giuseppe Catania)