Salute

Uccide moglie malata a fucilate e si spara, e’ gravissimo

Redazione

Uccide moglie malata a fucilate e si spara, e’ gravissimo

Dom, 31/03/2024 - 17:01

Condividi su:

Un uomo di 85 anni, Bruno Cartechini, ha ucciso la moglie Paola Romagnolo, sua coetanea, sparandole con il fucile da caccia all’interno della casa di famiglia, poi ha rivolto l’arma contro se stesso e ha fatto fuoco, ma non e’ morto. Ora versa in gravissime condizioni all’ospedale regionale di Torrette.

E’ successo questa mattina a Corridonia, in provincia di Macerata. Da quanto si e’ appreso, la coppia era molto legata e la sofferenza della donna, che soffriva di una patologia degenerativa che le provocava dolori lancinanti, era diventata un peso insostenibile per entrambi i coniugi.

“Non sopportava di vederla soffrire”, hanno raccontato i vicini di casa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Macerata, il Sis di Ancona e un’eliambulanza, che ha trasportato l’uomo, ancora in vita, in ospedale.

Pubblicità Elettorale