Salute

Caltanissetta, Bruzzaniti e Petrantoni (FdI): “degrado e furti in centro storico, l’amministrazione reagisca”

Redazione 2

Caltanissetta, Bruzzaniti e Petrantoni (FdI): “degrado e furti in centro storico, l’amministrazione reagisca”

Mar, 31/01/2023 - 19:00

Condividi su:

Fra le tante attività commerciali che abbandonano il centro storico, anche il negozio di articoli per la casa sito presso gli storici locali che ospitavano il Gran Caffè Romano, ha definitivamente chiuso i battenti.

“Non si arresta, pertanto, lo spopolamento del centro storico nisseno, dove, attorno alle vuote casette natalizie, collocate dall’amministrazione Gambino durante le festività appena trascorse, brulicavano e brulicano ancora le saracinesche chiuse, il degrado, l’abbandono – hanno commentato i Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia Gianluca Bruzzaniti e Salvatore Petrantoni -. Il progetto di rilancio del centro storico, promesso in campagna elettorale dal Sindaco e dai suoi assessori non ha dato i suoi frutti, anzi, sinceramente, la città non l’ha mai visto partire”.

I due consiglieri sottolineano che, in un momento così complicato dal punto di vista sociale ed economico, nel quale i commercianti chiedono a gran voce più aiuti e sicurezza, c’è bisogno di azioni forti e concrete, magari poco gradite ad alcuni, ma messe in atto nell’esclusivo tentativo di interrompere il declino del nostro centro storico, che sembra ormai inarrestabile.

Nell’elenco di ciò che “non va” in quello che una volta era il “salotto buono” della città, Petrantoni e Bruzzaniti indicano vie deserte, scarsa illuminazione, incuria, case abbandonate e locali commerciali sfitti e, alle problematiche appena elencate, aggiungono i furti ai danni di numerosi esercenti registrati nelle ultime settimane.

“Possiamo sicuramente affermare che é necessario che l’amministrazione si svegli e intervenga con tempestività, abbandonando quell’atteggiamento miope e disinteressato che l’ha contraddistinta in questi anni.
Pur ringraziando Prefettura e forze dell’ordine per l’ulteriore attenzione mostrata nell’ultimo periodo in centro storico, vogliamo evidenziare che i loro sforzi potrebbero risultare vani se non affiancati dal tempestivo supporto della classe dirigente cittadina.

Un intervento, del quale in questi anni molto si é molto discusso, é sicuramente quello della riapertura dell’isola pedonale di corso Umberto I, nel tratto che va da piazza Garibaldi fino alla chiesa S.Agata.

Infatti, come ogni anno, terminata la calda stagione, quella delle piacevoli passeggiate e degli eventi in centro, i prossimi mesi, caratterizzati dalle basse temperature, potrebbero costituire un ottimo periodo di “prova” per la riapertura dell’isola pedonale.

Il tentativo di rilanciare il centro storico, riportando il transito veicolare in una delle sue aree più spopolate, unitamente ad iniziative che incentivino il ritorno a vivere i quartieri storici, potrebbe generare nuovo interesse, che probabilmente farerebbe discutere, ma che sicuramente sarebbe un tentativo (magari per il solo periodo invernale), di rilanciare il centro storico.

Oltretutto i grandi marciapiedi presenti nelle zone del centro storico, permetterebbero in ogni caso il transito dei pedoni, in tutta sicurezza, così come previsto dal progetto iniziale della “Grande Piazza”.

Sappiamo già che questa amministrazione farà orecchie da mercante ad un tale spunto politico, perché ormai, l’unico obiettivo della compagine di governo cittadino é quello di continuare a “galleggiare” fra i problemi nisseni, senza scontentare nessuno, nella speranza che qualche “evento fortuito” possa riaccendere l’amore dei nisseni nei loro confronti.
Si dovrebbe purtroppo comprendere che una città si governa con scelte concrete, che non per forza devono accontentare tutti quanti, purché le stesse siano collegate un visione migliorativa per la città, un progetto concreto di città….quel progetto che ancora Caltanissetta aspetta dall’amministrazione Gambino”.

Pubblicità Elettorale