Salute

Mussomeli, ‘a Matrici ha festeggiato i 50 anni di sacerdozio dell’Arciprete Padre Genco

Carmelo Barba

Mussomeli, ‘a Matrici ha festeggiato i 50 anni di sacerdozio dell’Arciprete Padre Genco

Mar, 30/06/2020 - 12:55

Condividi su:

Mussomeli, ‘a Matrici ha festeggiato i 50 anni di sacerdozio dell’Arciprete Padre Genco

MUSSOMELI – La comunità parrocchiale della Madrice di Mussomeli, nella giornata liturgica della solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, il 29 giugno 2020, lunedì, si è stretta attorno al suo Parroco Arciprete mussomelese don Pietro Genco per festeggiare la fausta ricorrenza del 50° anniversario della sua ordinazione sacerdotale, avvenuta il 29 giugno 1970 nella cattedrale di Caltanissetta con imposizioni delle mani dell’allora vescovo mons. Francesco Monaco a tre giovani, tra cui il festeggiato ed il compianto Padre Vincenzo Sorce, recentemente scomparso. Una cerimonia che, certamente, ha risentito dell’attuale situazione del coronavirus per via delle norme vigenti per contrastare tale emergenza: osservanza del distanziamento, l’utilizzo della mascherina e l’uso degli igienizzanti. Ha onorato la fausta ricorrenza l’amministrazione comunale col sindaco Giuseppe Catania e gli assessori Giuseppina Territo, Sebastiano Lo Conte ed il comandante dei Vigili Urbani Attilio Frangiamore. Presente il clero locale con i parroci don Salvatore Tuzzeo, don Calogero Salvatore Mantione, don Francesco Mancuso, don Francesco Miserendino, Don Sebastiano Lo Conte ed il diacono don Pierenzo Costanzo. Presenti il vicario foraneo di Mussomeli Padre Achille Lomanto, e sacerdoti della diocesi con Padre Giuseppe D’Anna, Padre Giuseppe Canalella, Padre Francesco Lomanto, Padre Domenico Lipani e Padre Liborio Franzù.

Presente il Consiglio pastorale parrocchiale, le realtà annesse alla parrocchia con l’arciconfraternita del SS. Sacramento, la Congregazione di San Giuseppe e San Pasquale, l’Azione Cattolica, catechiste ed il coro parrocchiale che ha animato la solenne liturgia. Primi posti in chiesa riservati ai familiari, certamente in un clima di gioia e di emozioni. Una cerimonia, solenne e sobria, con l’excursus iniziale presentato dalla stesso festeggiato che ha tratteggiato i suoi 50 anni di vita sacerdotale, a servizio delle comunità della diocesi e fuori diocesi, inizialmente a Mussomeli, Caltanissetta, San Cataldo e, infine nuovamente a Mussomeli. Una chiara esposizione la sua con specifici riferimenti a figure che hanno contribuito a scrivere pagine di vita matricese. L’omelia, invece, è stata riservata al confratello sacerdote Padre Giuseppe D’Anna.

Alla fine, gli auguri in versi del nipotino Gabriel, suo chierichetto che lo ha seguito e lo segue nei riti religiosi della Madrice. Un pensierino, oltre ai ringraziamenti, a nome della comunità parrocchiale, è stato offerto al festeggiato, per ricordare i suoi 50 anni di vita sacerdotale, di cui dieci, a servizio della comunità parrocchiale matricese. Al termine, nel piazzale Madrice, gelato per tutti.