Salute

Sommatino, Forza Italia: “Dannosa la bocciatura della delibera di riscatto impianti Enel per illuminazione pubblica”

Redazione

Sommatino, Forza Italia: “Dannosa la bocciatura della delibera di riscatto impianti Enel per illuminazione pubblica”

Lun, 27/01/2020 - 17:25

Condividi su:

Sommatino, Forza Italia: “Dannosa la bocciatura della delibera di riscatto impianti Enel per illuminazione pubblica”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. In riferimento alla delibera del consiglio comunale n. 37 del 30-12-19, con la quale il Consiglio Comunale ha bocciato il riscatto di alcuni Impianti d’illuminazione pubblica di proprietà Enel-Sole, per probabile carenza nella documentazione riscatto, come da richiesta della stessa società di Gestione al costo di 13.000 euro circa, (da pagare una volta sola).

Ha seguito della bocciatura da parte dell’opposizione, la cittadinanza sarà costretta ad accollarsi ancora volta la spesa di circa 43.000,00 annui, perché ad oggi, è questo l’importo che viene pagato ad ENEL-SOLE, oltretutto, per degli impianti obsoleti e probabilmente fuori norma.

Il gruppo FORZA ITALIA di Sommatino, pur essendo all’opposizione e fuori dal consiglio comunale, è da sempre contrario a qualsiasi politica a discapito dei cittadini, noi siamo per una opposizione costruttiva e nell’interesse dei cittadini, ed è per questo motivo che chiediamo ai consiglieri che hanno votato contro nella presente delibera, di prendere coscienza del voto espresso, ma soprattutto verificare il risparmio sulle tasse che si potranno realizzare e non aspettare il prossimo Consiglio Comunale per bocciare o trovare un’altra scusa per rinviare, l’obbiettivo comune, a prescindere dalle bandiere e dai ruoli, deve essere quello di migliorare le condizioni socio-economiche della comunità sommatinese.

Ricordiamo ai consiglieri eletti che nei giorni che intercorrono dalla riunione dei capi gruppo, alla seduta del consiglio, si possono chiedere tutti i chiarimenti possibili a tutti gli uffici interessati, lo prevede lo Statuto Comunale di cui all’art. 10 Comma 3, ed il Regolamento Comunale di cui art. 12, Voi siete Consiglieri.  Al momento continuiamo a sperdere 43.000 euro all’anno circa e non abbiamo neanche la possibilità di fare l’efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica.

Non dimentichiamo naturalmente, che con il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima, (approvato dal commissario con le funzioni di C.C.) riconducendo i beni in un unico proprietario, si potrà fare l’efficentamento energetico di tutta l’illuminazione pubblica, nell’interesse di tutta la comunità.

Bisogna mettere da parte l’egoismo e le “vendette-politiche” quando si ricoprono ruoli e cariche pubbliche, questo atteggiamento ha portato la nostra comunità a essere relegata agli ultimi posti di questa provincia, chi opera contro, si assuma la responsabilità politica, poiché il popolo sarà informato per poter meglio valutare e scegliere in futuro.

Infine, invitiamo tutti dalla maggioranza all’opposizione a valutare seriamente e nell’interesse della cittadinanza di ratificare le dimissioni e porre fine a questa crisi a questo infruttuoso” teatrino” politico che sta arrecando gravi ritardi e danni allo sviluppo socio-economico locale, mi auguro che prevalga il buonsenso e si riconsegni la parola ai cittadini.

Il commissario cittadino Forza Italia, Gianluca Infuso

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 15)

NECROLOGI