San Cataldo, Alessandro Pagano (Lega) incontra i commissari: “Al lavoro per il bene della città, ecco il cronoprogramma”

0

SAN CATALDO – “Un appuntamento chiesto da me perchè vi era una lamentela diffusa da parte di tutti i cittadini“, così l’onorevole Alessandro Pagano (Lega), accompagnato da Giuseppe Torregrossa (commissario cittadino della Lega) ha spiegato i motivi dell’incontro con i tre commissari del comune di San Cataldo nominati dopo  lo scioglimento del consiglio comunale di San Cataldo per forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata. La Commissione prefettizia ha i poteri spettanti al Consiglio Comunale, al Sindaco ed alla Giunta Comunale. Numerosi gli argomenti trattati e Pagano si è ritenuto soddisfatto della disponibilità oltre che dal cronoprogramma determinato dall’organo.

DIFFICOLTA OGGETTIVE. Pagano ha ricordato:”La situazione è difficile, il comune è attanagliato da due problematicità assolute: a) Lo scioglimento per mafia che è stata una scure pesantissima; b) il dissesto finanziario. I commissari hanno spiegato che questi primi 8 mesi sono serviti per rimettere a posto il minimo, indispensabile per potere far funzionare le cose. Ad esempio: ci sono debiti del 2018, da assolvere con risorse trovate nei fondi del 2019″.

IL CRONOPROGRAMMA. “Bisogna però affrontare i problemi e per questo abbiamo ascoltato con attenzione la programmazione futura. La città è sporca, impegno per risolvere il problema in tempi brevissimi. Disabili, nota dolente. I commissari sono stati costretti a tagliare i fondi perchè nei comuni in dissesto finanziario le spese non obbligatorie vanno tagliate: si sono resi conto della situazione che questa è una spesa necessario dal punto di vista sociale, trovata una soluzione contabile. Nel breve periodo; il bilancio sarà approvato entro il 31 gennaio. L’approvazione del bilancio è propedeutica per andare davanti le commissioni strordinarie del ministero dell’Interno per sbloccare i fondi già arrivati: oltre 200mila euro. Da non dimenticare che l’assenza di figure dirigenziali tecniche ha reso più laboriosi tutti i procedimenti. Il segretario generale è gia stato nominato; abbiamo avuto garanzie che a breve arriveranno altri due sovraordinati”. 

IMPEGNO. L’onorevole Pagano ha sottolineato l’impegno di incontrare i commissari una volta al mese: il prossimo appuntamento è stato fissato ai primi di febbraio, dopo l’approvazione del bilancio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here