Salute

Sicilia, “caro voli”. Il viceministro Cancelleri: “Entro l’estate pronti per la prima tariffa sociale”

Redazione

Sicilia, “caro voli”. Il viceministro Cancelleri: “Entro l’estate pronti per la prima tariffa sociale”

Sab, 14/12/2019 - 09:27

Condividi su:

Sicilia, “caro voli”. Il viceministro Cancelleri: “Entro l’estate pronti per la prima tariffa sociale”

Il viceministro delle infrastrutture e dei trasporti Giancarlo Cancelleri, venerdì  13 dicembre, durante la conferenza stampa a Caltanissetta sulla riapertura della SS640 Caltanissetta – Agrigento, ha rilasciato delle dichiarazioni sul “caro voli” in Sicilia, assicurando che “prima dell’estate saremo pronti per la prima tariffa sociale”.

“Sono 25 milioni di euro per il 2020 per quattro categorie sociali particolarmente svantaggiate: studenti fuori sede, lavoratori fuori sede, i disabili gravi e gravissimi e tutte quelle persone che si vanno a curare fuori perché qui non trovano lo stesso standard di prestazioni. A loro lo Stato vuole stare vicino e vuole in qualche modo far capire che la Sicilia non è più una terra di isolati ma di isolani”.

Cancelleri ipotizza una pagina dedicata sul portale dell’Enac dove il cittadino che appartiene ad una di quelle categorie caricherà i documenti necessari, per essere riconosciuto e ottenere un codice di sconto”. “All’acquisto del biglietto su qualunque vettore aereo, per qualsiasi destinazione, da Palermo e da Catania aggiungerà il codice di sconto – ha spiegato -. Stiamo cominciando con uno sconto del 30% e poi a metà anno faremo i conti su quanti soldi sono rimasti. Tempi per farlo partire? Dobbiamo fare entro 60 giorni da quando diventa legge un decreto attuativo e poi dobbiamo fare i relativi passaggi per mandarlo in pubblicazione e preparare il portale”.

“Le tariffe sociali non risolvono il problema del caro voli ma stiamo già lavorando alla continuità territoriale che è un altro obiettivo che ci siamo posti – ha aggiunto Cancelleri -. Sono iter legislativi molto lunghi, dobbiamo avere a che fare con l’Europa che non è detto ci dica di sì su Palermo e Catania. Però per Trapani e Comiso già a marzo del 2020 avvieremo la gara di appalto ed entro l’estate del 2020 avremo già gli aerei a prezzi da continuità territoriale su varie tratte. Da Comiso si farà Roma e Milano, da Trapani faremo Verona, Ancona, Napoli e altre tratte importanti”.