Caltanissetta, Piano Geraci. Oriana Mannella, Orgoglio Nisseno: “Il Comune adempia ai propri obblighi”

0

CALTANISSETTA – Interrogazione consiliare di Oriana Mannella, Orgoglio Nisseno, in merito all’annosa questione del Piano Geraci di Caltanissetta. La consigliera ha sottolineato: “Riprendo al mio secondo mandato la problematica di cui all’oggetto che avevamo già affrontato insieme ad alcuni colleghi Consiglieri nella scorso quinquennio e le cui procedure si interruppero alla scadenza. Ora alla luce di una sentenza del CGA si riaprono gli scenari e speriamo l’Amministrazione trovi una soluzione per una vicenda che si trascina da quarant’anni. Da qui la mia interrogazione che vuole essere da stimolo per l’Amministrazione al fine di arrivare ad una conclusione soddisfacente con delle risposte precise da dare a chi le chiede da troppo tempo“.

Di seguito il testo integrale dell’interrogazione.

La sottoscritta Consigliera comunale, premesso che

–          nella precedente legislatura è stata presentata un’interrogazione a firma dei consiglieri Salvatore Licata, Rosalinda Talluto, Angelo Failla e della sottoscritta, a seguito della quale si procedette alla costituzione della commissione, espressamente prevista nell’ambito della convenzione per la costruzione del Piano Geraci, con funzioni di vigilanza e volta a verificare la correttezza della procedura di cessione degli alloggi (uno tra tutti la fissazione dei criteri di determinazione del prezzo) e verificare il rispetto degli obblighi derivanti dalla Convenzione da parte del costruttore;

–          i lavori della suddetta Commissione si interruppero con la fine della legislatura senza che fossero state date delle risposte che oramai si aspettano da circa quarant’anni;

–          in data 08.08.2019 è stata emessa dal Consiglio di Giustizia Amministrativa una sentenza nella quale si dichiara che l’omissione del Comune di Caltanissetta in merito alle sue obbligazioni sull’argomento non può essere giustificata dal decorrere del tempo e che la mancata iniziale inclusione del prezzo di vendita nell’originaria convenzione non esime il Comune dal pronunziarsi sulla sua determinazione anche ex post.

considerato che

–          quindi, l’omissione è illegittima perché viola sia le leggi in materia che la convenzione, ma altresì l’obbligo giuridico in capo al Comune sorge anche dal dovere di correttezza  e di buona amministrazione della parte pubblica che fa sorgere per il privato una comprensibile e giustificabile aspettativa a conoscere le ragioni delle determinazioni della Pubblica Amministrazione.

–          in definitiva, tale obbligo deve ritenersi collegato ad una vera e propria esigenza di giustizia sociale;

per tutto quanto sopra premesso e considerato

INTERROGA

la S.V. per sapere :

–          se il Comune di Caltanissetta, dopo anni di inadempienza e silenzi, finalmente intenda adempiere ai propri obblighi derivanti dalla convenzione, esercitando i poteri di vigilanza e controllo e dando delle risposte in merito ai criteri per la determinazione del prezzo di vendita degli alloggi del Piano Geraci;

–          quale iter amministrativo intende seguire per il raggiungimento di tale obbiettivo;

–          quale, a Suo parere, è la tempistica necessaria per la definizione del suddetto iter.

A termine di regolamento si chiede risposta scritta nei termini stabiliti.

                                                                         Oriana Mannella, Orgoglio Nisseno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here