San Cataldo. Conclusa la protesta degli ospiti dell’Ipab. A giorni è previsto che si riunirà la Commissione territoriale.

0

SAN CATALDO. Alla fine la protesta degli immigrati ospiti dell’Ipab è rientrata. Ciò è avvenuto nel momento in cui hanno appreso che la Commissione Territoriale si riunirà nei prossimi giorni per esaminare la documentazione dei rifugiati che da 11 mesi attendono di ricongiungersi ai propri cari. C’è da dire che la protesta che era stata organizzata in piazza San Francesco e che aveva portato gli immigrati allo sciopero della fame s’è conclusa ieri sera grazie all’intervento del sindaco Giampiero Modaffari che si è recato in Prefettura con una delegazione di extracomunitari per sollecitare tempi rapidi per la soluzione della questione. Soddisfatto anche il presidente dell’Ipab Michele Falzone che ha ricordato che la protesta è stata civile e che le istituzioni si sono attivate per il bene degli ospiti e la salvaguardia dell’Ipab. Il vice sindaco Aldo Riggi nella sua pagina di face book in un post ha inteso sottolineare: “Insieme con il nostro Sindaco Giampiero Modaffari e grazie alla sensibilità del Presidente della Commissione per i rifugiati che ha fornito agli interessati tutte le notizie sull’ operato della Commissione si è chiusa la protesta dei richiedenti asilo ospiti presso l’Ipab di San Cataldo. I richiedenti asilo mi hanno più volte chiesto di ringraziare i cittadini sancataldesi per quanto la collettività sta facendo per loro. Dal canto mio ho potuto apprezzare ancora una volta il lavoro di Giampiero Modaffari sempre instancabile e generoso e la solerzia e la serena umanità del funzionario della Prefettura che ha parlato con gli immigrati”.