Salute

I.I.S. “Sen. A. Di Rocco”, quale ricetta per il futuro? Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Caltanissetta

Redazione

I.I.S. “Sen. A. Di Rocco”, quale ricetta per il futuro? Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Caltanissetta

Lun, 11/01/2021 - 21:40

Condividi su:

I.I.S. “Sen. A. Di Rocco”, quale ricetta per il futuro? Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Caltanissetta

Dell’I.I.S. “Sen. Angelo Di Rocco”, di cui è dirigente scolastica la prof. Giuseppina Terranova, l’indirizzo di studi “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”, è il più “giovane”, dal momento che la sua istituzione risale al settembre del 2000.

Tuttavia, fin dalla sua istituzione, s’è creato un legame forte tra la sua offerta formativa e le esigenze di tanti giovani di inserirsi proficuamente nel mondo del lavoro. Legame che è stato premiato non solo in termini formativi ma anche di inserimento nel mondo del lavoro in un settore come quello enogastronomico e turistico alberghiero che ha trovato negli alunni del “Di Rocco” preziosi supporti lavorativi oltre che figure professionalmente preparate e pronte da subito ad affrontare le sfide del lavoro.

Di certo, dal settembre di ventuno anni fa ad oggi, il cosiddetto “Alberghiero” di Caltanissetta è divenuto sinonimo di qualità formativa, ma anche di professionalità costruita attraverso percorsi di apprendimento che, unendo teoria e pratica, hanno permesso a quattro generazioni studentesche di inserirsi nel mondo del lavoro in un settore come quello alberghiero e della ristorazione che in Sicilia, e non solo, conta numerose opportunità in termini di inserimento.

Negli anni il Professionale Alberghiero è stato identificato icona di progettualità, innovazione e formazione. La sua offerta formativa è stata premiata con un numero di iscritti sempre elevato, a dimostrazione di un Istituto scolastico superiore che è sempre riuscito ad interpretare al meglio i bisogni e gli interessi dei giovani e delle loro famiglie.

La sua offerta formativa, ormai ben conosciuta ed apprezzata da studenti e famiglie nel territorio ma anche fuori provincia, è orientata in modo da soddisfare le nuove esigenze del mercato del lavoro nel mondo dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

L’Azione Metodologica e Didattica, nel corso degli anni, si è arricchita sempre più al fine di essere coerente con l’evoluzione delle tecniche, dei processi di produzione, di commercializzazione e di marketing.

L’Istituto promuove diverse attività formative nel proprio curricolo quali: alternanza scuola-lavoro, stage professionali in aziende italiane e straniere, collaborazioni con importanti aziende del settore ed associazioni di categoria. Il tutto senza dimenticare l’innovativo contratto di Apprendistato.

Le discipline di indirizzo concorrono, in particolare, ad educare all’imprenditorialità e consentono agli studenti di sviluppare una visione orientata al cambiamento, all’intraprendenza e alla mobilità geografica. IL tutto nella prospettiva di rendere più agevole l’inserimento nel mondo del lavoro o la prosecuzione degli studi. Nel corso del quinquennio, gli studenti sono indirizzati a immaginare, progettare, programmare e realizzare eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio e la tipicità dei prodotti enogastronomici. L’attività formativa viene sviluppata anche con la programmazione di manifestazioni ed esercitazioni speciali, attività che offrono agli studenti occasioni privilegiate di apprendimento tramite il contatto con persone esterne alla scuola e con situazioni reali di lavoro.

In Enogastronomia il diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; nel contempo è in grado di operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali e individuando le nuove tendenze enogastronomiche.

Nella declinazione di Sala e vendita il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici, sa anche interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.

Nella declinazione di Accoglienza Turistica il diplomato è in grado di intervenire nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, sa gestire e organizzare i servizi in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela, promuove i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione di prodotti turistici che valorizzino le risorse del territorio.

L’offerta formativa nell’Istituto professionale Alberghiero è completata con il Corso serale per lavoratori nell’articolazione Enogastronomia per il raggiungimento dell’obiettivo di “Investire nelle competenze, nell’istruzione e nell’apprendimento permanente”, priorità strategiche di Europa 2020. Un’opportunità in più, quest’ultima, per chi, non avendo potuto conseguire in precedenza il diploma, ha la possibilità, anche lavorando, di poterlo fare.