Salute

Amazon, 500 milioni di dollari per premiare dipendenti a Natale: in Italia, 300 euro a testa

Redazione

Amazon, 500 milioni di dollari per premiare dipendenti a Natale: in Italia, 300 euro a testa

Ven, 27/11/2020 - 11:11

Condividi su:

Amazon, 500 milioni di dollari per premiare dipendenti a Natale: in Italia, 300 euro a testa

 Amazon stanzia 500 milioni di dollari come gratifica natalizia per tutti i dipendenti della logistica a causa del “lavoro straordinario” a cui sono costretti quest’anno, in occasione delle festivita’, per via dell’emergenza Covid.

“In Italia, i dipendenti del settore logistico e i dipendenti dei fornitori, inclusi i corrieri che si occupano delle consegne di Amazon Logistics, che lavoreranno con noi dal 1 dicembre al 31 dicembre, avranno diritto a un riconoscimento economico di 300 euro lordi, se impiegati a tempo pieno e un importo riproporzionato, se lavorano con contratti part-time” annuncia Dave Clark, senior vice president delle Operations di Amazon.

“Sono in Amazon da 22 anni e il picco di quest’anno e’ stato decisamente singolare. Sono grato ai nostri team che continuano a svolgere un ruolo vitale al servizio delle proprie comunita’. Mentre ci avviciniamo alle festivita’ natalizie, vogliamo dimostrare il nostro ringraziamento a tutti i dipendenti della nostra rete logistica attraverso uno speciale riconoscimento economico per un totale di oltre 500 milioni di dollari in tutto il mondo”, si legge nel messaggio di Clark.

“Solo in questo trimestre – aggiunge il manager – investiremo oltre 750 milioni di dollari in retribuzione supplementare per la nostra forza lavoro impegnata nella rete logistica. Cio’ porta la spesa totale per incentivi economici prevista nel 2020 a oltre 2,5 miliardi di dollari a livello globale, inclusi 500 milioni di riconoscimento economico corrisposti all’inizio di quest’anno”. Clark ringrazia i dipendenti per “il lavoro straordinario” che stanno facendo “per soddisfare le esigenze dei clienti, contribuendo anche a portare un po’ di felicita’ natalizia alle famiglie che devono rispettare il distanziamento sociale in tutto il mondo. Non sono mai stato – conclude – piu’ orgoglioso e grato ai nostri dipendenti”.