Mussomeli,  sull’emergenza neve del 2017 lettera del consigliere comunale Vincenzo Vullo

0

MUSSOMELI – Nell’ultimo consiglio comunale del 12 giugno scorso, durante la trattazione del punto 7 emergenza neve, il consigliere comunale Vincenzo Vullo ha consegnato  al presidente del Consiglio Gero Valenza una nota dallo stesso sottoscritta dove, testualmente, si legge: ““Relativamente, all’emergenza neve verificatosi tra il 6 e 11 gennaio 2017 nel Comune di Mussomeli e alla determina dirigenziale n. 421 del 31/12/2018, la quale prevede il riconoscimento di un rimborso spese, per alcuni cittadini che con i propri mezzi si sono messi a disposizione al fine di garantire la sicurezza di tutti i cittadini, il consigliere comunale Vullo Vincenzo Domenico, fa sapere quanto segue.  L’evento meteorologico di cui sopra è stato di straordinaria importanza a causa delle abbondantissime nevicate, causando notevoli disagi sia al nostro territorio che in gran parte del territorio Regionale e Nazionale. Nelle prime ore del mattino, mi sono sentito con il Sindaco ed avendo la disponibilità di un mezzo agricolo idoneo, mi sono recato immediatamente in prossimità dell’ospedale e dell’elisoccorso al fine di liberare le strade dalla neve e salvaguardare l’incolumità degli utenti e del personale sanitario. In particolare, mi sono sentito in dovere, prima come cittadino ed ancora di più come consigliere comunale, di mettermi a disposizione dell’intera comunità e penso che qualsiasi amministratore avendo a disposizione un mezzo idoneo si sarebbe attivato al fine di garantire la sicurezza dei cittadini.   In merito alla questione del rimborso spese di cui alla determina sopracitata, faccio presente che, nel caso in cui mi venisse riconosciuto, destinerò l’intera somma per l’acquisto di un defibrillatore semi-automatico, da donare ad un Istituto scolastico del Comune di Mussomeli, a protezione dei bambini e del personale scolastico durante le varie attività, nonché la formazione di due addetti per l’utilizzo dello stesso. Penso, che la presenza di un defibrillatore semiautomatico all’interno delle scuole, assieme ad un personale adeguatamente formato, riveste un ruolo fondamentale per rendere più sicuro l’ambiente scolastico ed in particolare dei nostri figli”. La suddetta lettera è stata portata a conoscenza del consiglio comunale.