Caltanissetta. A Bergamo tanti applausi a Mirco Cavallotto e Giulio Gebbia per il murales dell’Atalanta finalista di Coppa Italia.

0

CALTANISSETTA. Un murales (nella foto) con l’immagine di Giampiero Gasperini, tecnico dell’Atalanta finalista di Coppa Italia, e dei giocatori simbolo del miracolo bergamasco Ilicic, Gomez e Zapata. Sono stati i loro volti ad essere immortalati nel murales realizzato a Berngamo da Giulio “Rosk” Gebbia e Mirco “Loste” Cavallotto in onore dell’Atalanta Calcio per celebrarne il raggiungimento della finale di Coppa Italia Tim 2018/2019. Un murales a tinte nero azzurre, ma soprattutto un’opera d’arte che ha contribuito a riqualificare una zona della cittadina bergamasca. Un plauso unanime è arrivato ai due artisti di strada nisseni per il loro murales celebrativo della formazione bergamasca finalista di Coppa Italia. Complimenti unanimi sono arrivati dalla Lega di serie A che aveva individuato proprio in loro due gli artisti che avrebbero dovuto realizzare il murales. Entusiasti anche i tifosi atalantini per un’opera destinata a fissare nel tempo una grande impresa come quella di quest’anno dell’Atalanta in Coppa Italia. Giulio “Rosk” Gebbia e Mirco “Loste” Cavallotto sono stati anche ospiti d’onore in occasione della finalissima di Coppa Italia che s’è disputata a Roma tra la Lazio e la stessa Atalanta. I due artisti di strada nisseni hanno ringraziato la Lega di Serie A ma anche l’Atalanta Calcio per avergli dato la possibilità di mettere a punto questa bellissima esperienza artistica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here