Mercoledì Santo: il giorno della Maestranza e delle Varicedde

0

Un numeroso e folto pubblico ha assistito ieri, lungo le vie del Centro Storico, alle rappresentazioni sacre del “Pretorio” e della “Via Crucis”. Un successo prevedibile considerando che, lunedì, i biglietti per assistere all’Ultima Cena erano finiti quasi tutti nella prima mezz’ora di apertura del botteghino.
La rappresentazione di ieri sera, anche questa volta interamente dal vivo, è stata coinvolgente e suggestiva. La narrazione è iniziata subito dopo l’arresto di Gesù e si è conclusa con la sua morte in Croce. L’ultimo atto, la Resurrezione, andrà in scena domenica pomeriggio.
Questa mattina si cambia registro. Gli occhi e l’attenzione saranno rivolti alla Real Maestranza e al suo Capitano, Giovanni Cimino.
Gli appuntamenti inizieranno alle 7.00 con la tradizionale “colazione del capitano”. Il successivo corteo, al quale parteciperanno tutte le categorie, dalla casa del capitano scenderà fino in piazza punto. LÌ, alle 10, verranno consegnate le chiavi della città e, alle 11.15, inizierà dalla Biblioteca Scarabelli la processione.
Nel pomeriggio e fino a notte inoltrata, invece, sarà il momento delle 19 “varicedde”. La partenza da Piazza Garibaldi è fissata per le ore 20. I piccoli gruppi sacri andranno in processione verso Corso Umberto Primo via Re d’Italia, Largo Badia, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Corso Umberto I, via Lincoln, Piazza Calatafimi, via Berengario Gaetani, via Consultore Benintendi, viale Conte Testasecca, Corso Vittorio Emanuele, via XX Settembre, Corso Umberto I e, infine, torneranno in Piazza Garibaldi.