Campione svedese di trotto uccide i figli, poi si suicida in diretta Facebook

0

Il dramma di Samuel Rehn, guidatore 50enne idolo a Stoccolma. Il macabro gesto nel giorno del compleanno della ex moglie. “Presto raggiungerò i miei genitori” ha detto prima di rivolgere l’arma contro se stesso

Samuel Rehn in Svezia era una leggenda, un driver simbolo del trotto che tanta attenzione desta dalle parti di Stoccolma. Da qualche giorno è diventato un mostro, l’uomo che ha ucciso i figli di 5 e 8 anni nel giorno del compleanno della ex moglie e poi si è suicidato. In diretta Facebook.
LA TRAGEDIA — Il dramma mercoledì scorso, nella villa del guidatore a Sala, circa 120 km a nord-ovest di Stoccolma. Il 50enne non si sarebbe mai ripreso dalla morte dei genitori e dal divorzio dalla moglie e avrebbe eseguito il suo folle piano. Ha prima sparato a morte ai figli con una pistola, poi è andato nella zona della piscina della sua villa e ha avviato una diretta sul social network per raccontare quello che aveva fatto. Ha raccontato di aver pagato le bollette, di aver dato da mangiare al cane. Ha mandato un sms all’ex moglie, con la foto dei due bambini e la scritta buon compleanno. Ha detto “Presto raggiungerò i miei genitori”. E poi, sempre live, ha rivolto la pistola contro se stesso e si è tolto la vita. (Fonte gazzetta.it)