Tre alunni del liceo scientifico “A. Volta” al “Give a Voice”, Marano Ragazzi Spot Festival

0

Sono ormai ventuno anni che a Marano di Napoli viene organizzato il festival dei ragazzi che ha come scopo principale quello di dare una voce ai deboli, a chi è discriminato e a tutti coloro che subiscono un’ingiustizia. Nell’edizione di quest’anno, svoltasi da lunedì 26 novembre a sabato 1 dicembre 2018 presso la scuola Socrate, ha preso parte anche una delegazione del IISS “A. Volta” di Caltanissetta, costituita da tre alunni: Stefano Falzone, Giulia Taurasi, Roberto Giordano accompagnati dalla docente Alaimo Monica.

Gli studenti sono stati impegnati durante questi quattro giorni a visionare   gli spot e i cortometraggi selezionati in concorso e a partecipare   agli incontri con associazioni di volontariato che operano nel sociale. Significativo ed emozionante la testimonianza   dei   ragazzi dell’Istituto Penitenziario dei Minori di Nisida e di   una comunità di recupero per i minori della provincia di Napoli. Le parole   dei giovani detenuti hanno   reso consapevoli i ragazzi di quanto sia importante la formazione civica e culturale che consente di non superare quel sottile confine tra ciò che è “giusto” e ciò che è “sbagliato”. La scuola infatti deve accogliere e offrire sempre piccole opportunità affinché   sin da piccoli   si eviti di percorrere strade devianti.

Il festival può essere considerato il festival dell’umanità per gli incontri che si fanno, per le amicizie che dopo si coltiveranno, per i diritti che gli studenti saranno   chiamati a difendere come ha più volte dichiarato il professore Armando Rossitto, voce ormai conosciuta da molti anni all’interno della manifestazione.

I giorni del festival sono stati giorni travolgenti di umanità, energia e voglia di fare. Prova ne è la partecipazione nutrita degli alunni   degli istituti scolastici  del comprensorio di Napoli, dai più piccoli ai più grandi, e dalle mamme (Le Mamme Di Marano) che quotidianamente hanno allestito  banchetti di straordinaria ricchezza culinaria.

Ad ospitare gli studenti dell’IISS “A.Volta” sono state le famiglie dei ragazzi delle diverse scuole di Marano partecipanti al festival, le quali li hanno accolto calorosamente nelle proprie case.

Gli spot visionati durante le varie giornate del festival erano inerenti a tematiche sociali alle quali dare una voce (da questo nasce #giveavoice, frase caratterizzante del festival); i video erano divisi in più sezioni: spot delle scuole dei diversi gradi di istruzione, cortometraggi, filmakers, international youth contest. Il video prodotto dai ragazzi dell’IISS “A. Volta” dal titolo “La Curva”, inserito nella sezione “Cortometraggi”, ha ricevuto il “Premio Aquilone per la creatività e l’ironia” istituito in memoria del docente recentemente scomparso professore E. Trucco. I ragazzi sono stati premiati dal presidente e organizzatore dell’evento MRSF Rosario Duonno.

 Il cortometraggio presentato dall’istituto nisseno, è frutto del lavoro svolto all’interno   del PON “Corti di Vita”, coordinato dalle docenti Alaimo Monica e Valenza Adriana con la collaborazione del regista Pellegrino Salvatore in qualità di esperto.

Il cortometraggio   tratta la relazione tra un bullo che è incapace di comunicare con gli altri e una ragazzina con disabilità fisiche. Questa situazione condurrà il ragazzo alla consapevolezza che è sempre possibile effettuare una CURVA, un cambiamento nella propria esistenza, l’importante è sapere riconoscerla e affrontarla prima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here