Ristrutturare casa: i nuovi materiali termoisolanti ecosostenibili

0

La ristrutturazione degli ambienti domestici può avere tante finalità diverse: in alcuni casi si vogliono migliorare le funzionalità dell’abitazione, in altri rendere l’estetica e l’organizzazione dei locali più adatti ai propri gusti personali. In alternativa la ristrutturazione può essere finalizzata a innalzare l’efficienza energetica dell’immobile. In questo modo è possibile aumentare il comfort abitativo e ridurre i consumi energetici per il riscaldamento e il raffrescamento delle stanze.

Negli ultimi tempo sono state sviluppate modalità di intervento che vedono l’impiego di nuovi materiali termoisolanti anche grazie alla maggiore attenzione prestata nei confronti della sostenibilità ambientale. Queste soluzioni possono essere di origine vegetale (come il sughero, la fibra di legno e la canna palustre e sughero), mentre altri isolanti sono sintetizzati a partire dai composti chimici, sostanze animali oppure dai minerali. In ogni caso è fondamentale che abbiano una bassa conducibilità termica, così da evitare le dispersioni di calore tra l’esterno e l’interno dell’abitazione. Minore è il valore e maggiore è l’isolamento che si ottiene.

Tra i nuovi materiali più performanti si ricorda la fibra di legno, realizzata sfibrando i rami raccolti durante la pulizia dei boschi e creando pannelli stabili grazie a collanti termoindurenti. Si tratta di una soluzione completamente ecologica e che permette di evitare il consumo dei boschi. Inoltre i pannelli hanno anche un buon livello di insonorizzazione acustica. Altri isolanti molto apprezzati sono:

la lana di pecora, anch’essa di origine naturale, rigenerabile e biodegradabile. Il materiale è sottoposto a lavaggio e trattamenti antitarme, per poi essere pressato. Si caratterizza per avere, oltre una bassa conducibilità termica, capacità traspiranti e di assorbimento di vapore acqueo;

– il poliestere riciclato da bottiglie di PET lavorato in pannelli con spessore, peso e densità variabili a seconda della loro destinazione d’uso;

– le fibre tessili senza prodotti chimici provenienti dagli scarti delle lavorazioni industriali, che vengono trasformate in pannelli isolanti. Si tratta di una soluzione di nuova generazione in grado di garantire un ottimo comfort ambientale.

L’uso di materiali innovativi nel design abitativo

Durante le ristrutturazioni l’uso di materiali innovativi consente anche di migliorare il design e lo stile dell’immobile. Infatti i colori e le texture garantiscono effetti estetici contemporanei, eleganti oppure giovanili. La resina, ad esempio, è un prodotto versatile che può essere adottato in vari contesti e per realizzare un’ampia gamma di interventi. Si tratta di un materiale resistente, impermeabile, solido e personalizzabile: proprio per questo motivo si sta diffondendo come materiale per la messa in opera di pavimentazioni e rivestimenti murari.

La resina viene impiegata per la creazione di piatti doccia molto apprezzati perché durano a lungo nel corso del tempo e garantiscono numerosi vantaggi, come una notevole estetica e il fatto di essere a filo pavimento. Un altro materiale innovativo è il policarbonato, dotato di una struttura alveare particolare che lo rende molto caratteristico e dona al materiale leggerezza, resistenza e un’estetica gradevole. Può essere usato per rivestire le superfici murarie o per realizzare pareti scorrevoli grazie a cui gestire più facilmente l’organizzazione degli ambienti domestici. Inoltre si ottiene un buon isolamento termico.

In alternativa si può optare per materiali tradizionali, come l’argilla e la ceramica, lavorati con tecniche innovative. Ad esempio l’argilla può servire per intonaci completamente naturali e traspiranti, mentre la ceramica può essere adottata per avere un pavimento continuo in opera. Questa soluzione permette di ottenere alcuni vantaggi della resina, come l’assenza di fughe e la possibilità di applicazione su pavimentazioni preesistenti senza dover effettuare lavori di demolizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here